Seguici

Basket

Costa Masnaga supera con disinvoltura anche Bolzano

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Vittoria casalinga in A2 per le pantere di coach Pirola, 64-42 alle altoatesine grazie a un super primo tempo

La B&P Autoricambi Costa Masnaga parte con Frustaci in quintetto, affiancata da Rulli, Baldelli, Picotti (che ha recuperato in extremis dalla febbre) e Vente. La Pallacanestro Bolzano risponde con Rossi, Gottardi, Mingardo, Consorti ed Egwho. Pronti, via e le pantere graffiano subito: Rulli è ispiratissima e sigla quattro punti in un amen, Picotti converte una bella rubata e Frustaci conclude a modo suo un bel contropiede ispirato da Baldelli, 4-11 al 6′. Il capitano Michela Longoni dimostra di avere ancora la mano calda dopo la tripla del sorpasso nel finale a Moncalieri settimana scorsa e trascina sul 15-4 le sue compagne. Nell’ultimo minuto, però, Basket Costa si rilassa troppo e concede a Bolzano un minibreak di 0-4 che permette alle “Sisters” di riportarsi sotto al 10′, 15-8. Le ospiti continuano nel loro buon momento anche a inizio secondo quarto, riavvicinandosi fino al -5, 17-12, con altri due punti di Zanetti. Rulli segna il nono punto della sua partita e Longoni apre nuovamente il fuoco dalla lunga: 21-12 al 12′.

Discacciati fa la differenza

Le altoatesine trovano risorse per restare a contatto da Mingardo (jumper), Zanetti (canestro da tre punti) ed Egwho (canestro da sotto), ma reggono fino al 25-19. Praticamente, fino a quando non si accende Chiara Discacciati, che comincia a bucare la retina dalla lunga e, insieme a un canestro di Vente, porta le padrone di casa sul 36-23 al 20′. Dopo l’intervallo le pantere rientrano in campo con il piglio giusto e provano subito a chiudere il match: Longoni segna altri due dardi dalla lunga, Baldelli infila la difesa bolzanina in penetrazione e il vantaggio scollina oltre i 20 punti, 44-23 al 22′. La fiammata delle pantere è quella decisiva, visto che sarà questo lo scarto che, all’incirca, verrà trascinato fino alla fine.

Bolzano alza bandiera bianca forse fin troppo presto e allora c’è tempo per vedere all’opera Tibè, che sfiora la doppia-doppia con 7 punti e 10 rimbalzi. Bene sotto le plance anche Spinelli (4 punti e 7 rimbalzi), mentre Balossi dà l’anima in difesa, producendo quasi tre palle recuperate di fila a metà dell’ultimo quarto. L’ultima frazione ha ben poco da raccontare: entrano in campo anche Allevi e Panzeri (quest’ultima a segno con un canestro da sotto), Spinelli rimpolpa il suo tabellino e Discacciati segna il quattordicesimo punto della sua serata di grazia (14 punti, 4/5 da tre in 12′). Finisce 64-42.

Il tabellino B&P Autoricambi Costa Masnaga: Discacciati 14 (4/5 da tre); Allevi (0/1), Longoni 14 (1/5, 4/6); Rulli 9 (4/6, 0/1); Frustaci 4 (2/3, 0/2); Balossi (0/2, 0/2); Baldelli 4 (2/5, 0/4); Spinelli 4 (2/6, 0/2); Picotti 2 (1/4, 0/1); Tibè 7 (2/7, 0/1); Vente 4 (2/7); Panzeri 2 (1/1). All. Pirola. Rimbalzi 53 (37 dif + 16 off): Tibè 10, Picotti 8, Spinelli 7, Vente 6. Assist 14 (Baldelli 5). 2P: 18/47 38% – 3P: 8/25 32% – TL 4/14 29%. Palle perse 13 – Palle recuperate 11.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket