Seguici

Volley

Cartiera dell’Adda Mandello, tre punti pesanti. Tonfo di Olginate in Liguria

Antonella Cuciniello (Foto Polisportiva Mandello)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Turno di Serie B2 favorevole alle lariane che in casa colgono un successo importante contro Albisola. Le ragazze di Iosi cadono 0-3 a Genova

Splende il sole in casa Cartiera dell’Adda Mandello. La compagine lariana, guidata da coach Daniele Valsecchi, ha superato a Pra’ Magno – non senza qualche patema – 3-1 l’Iglina Albisola (parziali 25-22, 25-19, 22-25, 25-23) conquistando così tre punti importantissimi in ottica rincorsa alla salvezza nel Girone B di Serie B2, anche se la distanza dal Busnago è rimasta invariata, tre lunghezze.

«Per come le avevamo viste all’andata sembrava una partita più semplice, in realtà le abbiamo un po’ sottovalutate ma l’importante è che non abbiamo mollato fino alla fine», ha commentato Antonella Cuciniello nel dopopartita al responsabile stampa Fabrizio Mura, seguita da coach Valsecchi: «Siamo partiti bene e poi abbiamo avuto un calo mentale che ha permesso loro di rifarsi sotto, fortunatamente l’abbiamo portata a casa nonostante avessi alcune ragazze un po’ acciaccate (Bertocchi e Marconi, ndr)».

Olginate: l’infortunio a Cattaneo stravolge l’assetto

L’altra lecchese, la Elevationshop.com Crai Olginate, è stata sconfitta con un secco 3-0 sul campo della penultima in classifica, la Normac Avb Genova. Le ragazze di Ivan Iosi hanno lottato nei primi due set, cedendo poi nel terzo. I parziali: 25-23, 27-25, 25-20. Il ritorno dalla Liguria è stato amaro, e la prossima settimana ci sarà un test assai probante in casa contro la Conad Alsenese.

«Partita difficile da commentare: dopo pochi punti perdiamo Ambra Cattaneo per infortunio alla caviglia – sono le parole di Iosi – Entra una generosa Valentina Angelinetta, in campo nonostante la febbre alta e presente alla trasferta solo a onor di firma, costretta a giocare e a sostituire una delle nostre migliori giocatrici. Cambiano le nostre distribuzioni e il nostro sistema traballa; nonostante questo i primi due set li perdiamo solo sul finale, complice il desiderio di fare bene. Questa volitività produce qualche errore di troppo, generando un po’ d’insicurezza e difficoltà. Peccato per il risultato, ma decisamente peggio per l’infortunio di Ambra: la ragazza saprà sicuramente rialzarsi e riprendere il suo cammino, proprio come tutti noi». 

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Volley