Seguici

Calcio

Sala stampa | Gaburro: «Tre punti pesanti, non dobbiamo essere belli». Le parole di Lisai e Fall

Le parole dei protagonisti al termine dell’importante vittoria conquistata contro lo Stresa, caduto sul fil di lana al “Rigamonti-Ceppi”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Vincere al novantesimo è sempre godurioso, anche quando sei a quindici punti di distanza dalla prima inseguitrice: il Lecco ha fame e voglia di festeggiare quanto prima e neanche la bella prova di un volitivo Stresa è riuscita a mettere un freno all’entusiasmo straripante della piazza bluceleste. In mano, ora, c’è già il primo match point: se la Sanremese non dovesse battere il Sestri Levante, la squadra guidata da mister Marco Gaburro potrebbe già stappare la bottiglia di spumante messa in fresco da tempo, fattore reso possibile dalla stoccata di Ameth Fall al novatesimo.

«In questo momento non esiste più il concetto di bello, ma solo quello del risultato da raggiungere – spiega mister Gaburro a LCN dopo la gara -. Un gol come quello di Scienza può avere diversi effetti e con noi ha avuto quello d’incattivirci. Il punto non sarebbe stato meritato dallo Stresa, solo le parate di Barantani hanno evitato che la gara si sbloccasse prima. Leziosi? Abbiamo fatto degli errori in fase di rifinitura e conclusione, non siamo stati lucidissimi. Nelle situazioni importanti ci siamo stati, abbiamo colpi come quelli di Ameth. Avevamo anche una rosa tirata, in particolar modo là dietro per via dei problemi di Carboni, a far la differenza è stata anche la mentalità di chi è entrato. Due punte? No, Capogna era stanco e ci stava che uscisse, non dovevamo giocare all’arma bianca, cercando di vincere senza snaturarci. Fall, poi, è entrato con umiltà. I tre punti pesano veramente tanto, la contentezza è generale».

A spaccare la gara sono stati anche gli assist di uno straripante Lisai: «Abbiamo creato tanto anche se non è stata una delle migliori partite che abbiamo disputato, siamo risuciti a concretizzare un paio di occasioni fondamentali. Abbiamo sempre avuto molte armi per fare male all’avversario, siamo riusciti a dimostrarlo ancora una volta. Siamo stati bravi a non innvervosirci troppo, perchè un po’ è normale quando non trovi le tue solite dinamiche di gioco, e a ottenere la vittoria finale. Nella ripresa abbiamo spinto come sappiamo fare di solito».

Eroe di giornata è anche Ameth Fall: «Il gol deriva da un gesto tecnico spontaneo, che non puoi preparare. Sono molto felice, soprattutto perchè questa rete è figlio del lavoro che svolgo e svolgiamo ogni giorno della settimana, facendo sacrifici. In questo momento va tenuto conto anche che c’è il primo caldo, inoltre gli avversari contro di noi giocano sempre la partita della vita. Dobbiamo stare sul pezzo per conquistare sei punti nelle prossime due partite».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio