Seguici

Video

Picco Lecco, coach Milano: «Dobbiamo imparare da queste gare. Orgoglioso di quanto fatto finora»

La squadra biancorossa ha ricominciato ad allenarsi in vista della prossima partita di Trescore Balneario, dove troverà una squadra molto agguerrita

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

L’AcciaiTubi Alberto Picco è ripartita, lunedì sera, per preparare l’insidiossissima trasferta sul campo di Don Colleoni. Curate le ferite dopo la bella e purtroppo infruttifera prova contro la capolista Futura Volley Giovani, la squadra biancorossa dovrà vedersela ora contro la quarta forza del girone, che dalla sua avrà la spinta emotiva di un palazzetto caliente e dettata dalla vittoria ottenuta contro Florens Re al quinto set. Alle biancorosse di coach Gianfranco Milano rimarrà la lezione impartita dalla prima forza del girone: per andarci vicino è bastato quanto fatto finora, ma per agguantare la promozione serve qualcosa in più.

«Il rammarico del risultato è che non ci ha arriso – ha raccontato il tecnico a LCN -, ma l’aver giocato fino alla fine ogni set ci gratifica tanto per il lavoro svolto. Sono contento che le ragazze abbiano giocato questa gara con più continuità, si va in campo con una forza mentale adeguata. Peccato non aver avuto la lucidità necessaria per evitare di regalare dei punti a Busto, che ha fatto una grande partita a servizio e ci ha impedito di ricevere nel migliore dei modi. La squadra ha mantenuto attenzione e aggressività fino all’ultimo pallone, dobbiamo imparare a fare meglio contro le squadre di questo livello. Il nostro sogno è ancora in essere, finchè la matematica non dirà la sua noi proveremo a coltivarlo.»

Per tenere viva la partita, la Picco è dovuta comunque andare oltre l’ordinario: «Certe squadre di costringono a uscire dalla tua zona di comfort che abitualmente utilizzi ed è efficace, mi auguro che questa esperienza serva in futuro».

Ora c’è la necessità di fare quanti più punti possibili a Trescore Balneario, snodo fondamentale a cinque gare dalla fine: «Quella dell’andata fu una partita giocata in maniera altalenante, che poteva finire 3-1 per noi e che, invece, eravamo riusciti a perdere. Saranno difficili le ultime partite del girone, quelle facili non esistono perchè i punti diventano veramente pesanti per il raggiungimento degli obiettivi. Sono orgoglioso di questa squadra e lo sarò fino alla fine».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Video