Seguici

Calcio

Calcio Lecco, Segato: «Vicini all’obiettivo. A Borgaro gara che piace a me»

Il 33enne centrocampista bluceleste introduce alla sfida di Borgaro, dove potrebbe arrivare l’aritmetica promozione in Serie C dopo sette anni di assenza

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

La Calcio Lecco 1912 è distante quattro punti dalla Serie C. Vicinissima all’obiettivo, come detto anche da Nicola Segato in conferenza stampa; vicinissima al ritorno nei professionisti a sette anni dall’ultima presenza (Seconda Divisione, stagione 2011-2012). La promozione in Serie C passerà necessariamente anche dal difficile campo del Borgaro Nobis, casa di una formazione decisamente cambiata negli uomini e nella mentalità rispetto a quella che venne sommersa di gol nel corso della gara d’andata.

«Si, siamo vicini al traguardo – spiega Segato a LCN -. Noi andiamo a Borgaro per vincere domenica, guarderemo solo a fine partita il risultato della Sanremese. Se non sarà questa domenica, sarà la prossima. Siamo vicini, dai».

Del suo ruolo si è un po’ discusso, ultimamente: alto rendimento da mezz’ala, soggetto al commettere più di un errore posizionato nel ruolo di regista: «Sono un giocatore a cui piace pressare e tirare, giocando davanti alla difesa sono un po’ limitato – ammette -. Finora era sempre andata bene in trasferta, ma il ruolo di mezz’ala si addice di più alle caratteristiche. Il mio errore con lo Stresa? Ho tirato la palla contro Scienza, che poi ha trovato il gol della domanica, sono cose che succedono».

Casa Borgaro: «E’ un campo difficile, piccolo e brutto. Hanno cambiato sette giocatori diverso alla gara d’andata, si sbloccherà su palle inattive e tiri da fuori. Una partita che piace a me».

Condividi questo articolo sui Social

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio