Seguici

Calcio

Calcio Lecco, Moleri: «Vittoria del campionato? Viviamo un sogno. La dedico al sindaco Mauri»

Il 21enne centrocampista bluceleste ha voluto dedicare gol e vittoria finale al primo cittadino di Civate, scomparso recentemente a causa di un malore: «Era il nostro primo tifoso»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Marco Moleri, 21 anni, anima e cuore della Calcio Lecco 1912. Giovane “non giovane”, dall’elevato rendimento quantitativo e, sotto la gestione di mister Marco Gaburro, capace di trovare spesso e volentieri la via del gol: quattro, per la precisione, sono le marcature messe a segno fin qui. Una volontà, quella di vincere, manifestata in lungo e in largo anche durante l’estate: il tecnico non ha esistato un attimo a confermarlo, lui ha sempre covato l’idea di scrivere la storia a casa sua. Ha messo anche una griffe importante a Borgaro Torinese, dove ha sbloccato una gara con pochi sbocchi, cogliendo al meglio il delizioso servizio di Ameth Fall. La festa, poi, con gli amici di sempre appollaiati in Curva e un’altra volontà: quella di ricordare il sindaco di Civate Baldassarre Mauri, recentemente scomparso nello sgomento della sua gente. Da un uomo del popolo all’altro, focalizzati sull’obiettivo di dare le soddisfazioni cercate da gli sta intorno.

«Era il primo tifoso della Calcio Lecco – lo ricorda “Mole” a LCN -, ogni giorno mi chiedeva lumi e ci teneva tantissimo. Non posso che dedicare a lui vittoria e gol decisivo».

A oggi, probabilmente nessuno ha ancora realizzato fino in fondo quanto è stato fatto: «La gioia principale è quella della vittoria del campionato, averla conquistata segnando vale ancora di più. Mi sembra ancora un sogno. Il Lecco non era nei professionisti da sette-otto anni, essere tra i protagonisti della scalata non mi fa rendere conto di quanto abbiamo realizzato. Non ci ho pensato due volte a rimanere in estate, volevo vincere il campionato e i primi acquisti di mister Gaburro hanno fatto capire che si stavano facendo le cose per bene».

Il Lecco avrà l’ingrato compito di essere giudice: «La Milano City verrà qui a dare tutto, ma la nostra mentalità è sempre quella. Entreremo in campo con la stessa testa per fare più punti possibili».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio