Seguici

Basket

Np Olginate: storia di una salvezza costruita con fiducia e forza mentale

L’aritmetica permanenza in Serie B è un capolavoro: 9 vittorie nel ritorno per scalare la classifica, “sopravvivendo” a una moltitudine di avversità tra infortuni, squalifiche e finali sfortunati

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Al momento la stagione della Np Olginate è un capolavoro. Ottenere la salvezza con due giornate di anticipo, considerando la situazione alla fine del girone di andata, era qualcosa di francamente difficile da ipotizzare. Invece il traguardo è stato raggiunto dopo la vittoria su Ozzano. Chissà quale termine useremmo, oltre il “capolavoro”, se in questi ultimi 80 minuti maturasse anche la (complicatissima) qualificazione ai play-off…

Un ritorno da favola

Il girone di ritorno dei biancoblu è straordinario: 9 vittorie in 13 partite (e 9 nelle ultime 11), una striscia aperta di sei successi. Soltanto Orzinuovi e Urania Milano, due squadre costruite per stare al vertice, hanno saputo fare meglio sul parquet.

Orzinuovi 22
Milano 20
Np Olginate 18
Padova 18
Cesena 16
Cremona 16
Bernareggio 14
Faenza 12
San Vendemiano 12
Vicenza 12
Basket Lecco 12
Reggio Emilia 10
Ozzano 8
Crema 8
Lugo 8
Desio 2

Tutti con coach Meneguzzo

Uno dei motivi che hanno portato Olginate a inanellare questi risultati è la fiducia. In primis nel lavoro di Meneguzzo, anche quando la situazione era critica e in campo l’inesperienza a questi livelli faceva la differenza in negativo. Così come la scorsa estate in una sala del Griso di Malgrate, in occasione della presentazione del roster, il coach ha continuato a ripetere come un mantra «i ragazzi devono lavorare per capire la categoria». Nessuno si è perso d’animo, né la società né i giocatori, e lentamente ogni pezzo del puzzle si è incastrato come nella migliore delle ipotesi.

Grande capacità di reazione

L’altro aspetto fondamentale per reagire a una situazione da “dentro o fuori” è la forza mentale. La Npo ne ha avuta a iosa: per gestire non soltanto la classifica, a lungo deficitaria, ma anche e soprattutto gli infortuni a raffica (su tutti Marra) e le maxisqualifiche dopo il concitato finale del match di Scandiano contro Reggio Emilia.

Una squadra senza attributi, orgoglio e capacità di reagire, sarebbe stata travolta da tutto questo. Olginate, forte degli errori della passata stagione, ha saputo affrontare il mare in tempesta venendone fuori alla grande, riscattando così l’amaro finale dello scorso anno e meritandosi gli applausi.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket