Seguici

Rugby

Questo Rugby Lecco emoziona. «Altri passi verso la maturità»

Coach Sebastian Damiani molto soddisfatto della partita disputata dai suoi a Sondrio, sesta vittoria nelle ultime sette partite in Serie B. Il quinto posto ora «dipende soltanto da noi. Bravi i ragazzi che hanno esordito»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Sempre meglio. Il Rugby Lecco sta chiudendo la stagione di Serie B con un finale impressionante e, allo stesso tempo, entusiasmante. La vittoria nel derby con il Sondrio è solo l’ultimo tassello, sesto successo nelle ultime sette partite disputate, di una crescita impetuosa. Coach Sebastian Damiani non potrebbe essere più soddisfatto: il suo lavoro con un gruppo sempre più giovane sta dando frutti.

«Noi bravi in difesa e in attacco»

«È stata una buona partita, contro Sondrio molto aggressiva che voleva riscattare la sconfitta dell’andata – spiega l’allenatore dei blucelesti – Nel primo tempo abbiamo un po’ sofferto il vento in faccia, ma i ragazzi sono stati bravi a mantenere la palla ed efficaci anche quando non l’avevamo, in difesa, mentre in attacco abbiamo messo il nostro ritmo allargando gli spazi. Loro sono entrati in campo più aggressivi, il loro pacchetto di mischia ci ha messo in difficoltà ma nel secondo tempo abbiamo giocato soltanto nella loro metà campo. Sondrio è stata costretta a uscire con la palla e ha trovato un Lecco concentrato».

La classifica del Girone 1 di Serie B

La linea bluceleste è sempre più “verde”. «Siamo contenti per l’esordio di altri due ragazzi dell’Under 18, si vede che quando arrivano in Serie B sono pronti – chiosa Damiani – Complimenti a Filippo Corbetta e Paolo Pandiani: sono entrati in campo dall’inizio e non hanno accusato la tensione del derby, giocando alla grande».

Di questo passo, il Rugby Lecco potrebbe arrivare quinto in Serie B. È padrone del proprio destino, vincendo l’ultima con Genova e il recupero con Varese. «Queste partite servono per fare un passo verso la maturità. Noi vogliamo vincere questi due incontri, il quinto posto si può fare e dipende da noi. Genova non avrà niente da perdere, non dovremo calare di concentrazione, poi ci sarà il recupero col Varese. La nostra prospettiva è già per l’anno prossimo».

Condividi questo articolo sui Social

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Rugby