Seguici

Calcio

Calcio Lecco, 90 minuti per la storia: sulla strada per il tricolore c’è l’Avellino

Domenica alle ore 16 al “Curi” di Perugia l’ultimo atto della Poule Scudetto e di una stagione trionfale: i blucelesti cercano l’ultimo guizzo

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Ancora 90 minuti per continuare a sognare il tricolore. Domani, alle ore 16, a Perugia, la Calcio Lecco si gioca lo Scudetto della Serie D nella finalissima contro l’Avellino. La squadra di Marco Gaburro arriva all’appuntamento clou dell’anno – dopo una stagione dominata e con la Serie C già festeggiata – con la testa sgombra e ancora benzina nelle gambe.

Come seguire la finale su Lecco Channel e LCN

La vittoria sul Cesena, venerdì a Foligno, non ha comportato un dispendio di energie psicofisiche eccessivo, grazie a una condotta tattica esemplare e alla capacità della squadra di gestire i momenti della partita. Peggio, viste le sole 48 ore che separano la semifinale dalla finale, sarebbe stato un andamento simile al derby col Como nel girone, 3-3 batticuore dopo essere stata in vantaggio di tre reti e con l’uomo in meno nel secondo tempo.

Il morale della truppa bluceleste è a mille, perché lo Scudetto è nei sogni di tutti, presidente, allenatore, giocatori, tifosi che si stanno organizzando per esserci anche a Perugia. Gaburro pensa a gestire le ultime energie rimaste: quasi certe le assenze di Samake e Dragoni, infortunatisi in semifinale. Il terzino ha svolto terapie con il massoterapista Turchetto, pronti Nocerino e Ruiu per sostituirlo. A centrocampo rientrerà Segato dopo avere scontato la squalifica.

Gli avversari: l’Avellino

L’ultimo ostacolo è rappresentato dall’Avellino, formazione dalla grande storia (10 campionati in Serie A, 60 tra i professionisti). I lupi biancoverdi, dopo avere terminato il Girone G con 83 punti, a pari merito del Lanusei, e avere vinto lo spareggio di Rieti 2-0, hanno battuto il Bari e l’Az Picerno nel triangolare di Poule Scudetto per 1-0, travolgendo 3-0 la Pergolettese in semifinale con uno scatenato Alessandro Di Paolantonio (doppietta).

In rosa, fra i tanti, l’esperto difensore Santiago Morero, il trequartista Alessio Tribuzzi, 20 anni e 12 gol in stagione, la punta Alessandro De Vena, 22 centri, Ferdinando Sforzini, 12, l’ala d’esperienza Nicola Ciotola.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio