Seguici

Basket

Np Olginate, subito botti: Marinò lascia, Tagliabue capitano. Ecco Bedin

La squadra di Massimo Meneguzzo vara il proprio mercato dovendo rinunciare a una delle sue due bandiere. L’altra, il pivot, diventa il simbolo. Da Lugo ecco il talentuoso lungo classe 1999

Marco Tagliabue (Foto MorAle e PHOTOLR)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

La Np Olginate muove i primi colpi in ottica nuova stagione di Serie B. Confermato coach Massimo Meneguzzo, principale artefice della clamorosa rimonta salvezza nell’ultimo campionato, si comincia con un addio e una conferma eccellente che riguardano i due simboli della storia recente dei biancoblu.

«Matteo, grazie per impegno e serietà»

Matteo Marinò lascia Olginate dopo diversi anni, scendendo in C Gold per motivi professionali incompatibili con i “tempi” della Serie B. «A nome di tutta la dirigenza Npo – sono le parole del presidente Fausto Chiappa – ringrazio Matteo per la sua grande serietà e impegno con cui ha approcciato le stagioni passate con noi. Sotto l’aspetto sportivo è stato un giocatore determinante per la nostra crescita di società. Ovviamente ci dispiace per la sua decisione in quanto anche nell’ultima stagione ha saputo dimostrare quanto fosse importante per noi, ma del resto comprendiamo le sue esigenze e augurandogli di scrivere altre pagine di storia sportiva gli ricordiamo che il PalaRavasio sarà sempre casa sua».

Il capitano sarà dunque Marco Tagliabue, che ha firmato l’accordo per il suo quarto campionato consecutivo con la casacca Npo. «Marco – commenta il ds Fabio Ripamonti – è un giocatore di grande esperienza e qualità tecniche che in molti avrebbero voluto accaparrarsi. Per noi è importante poter iniziare la nostra terza stagione in Serie B potendo contare sul suo apporto e per la nuova stagione vestirà i gradi di capitano e pertanto avrà il doppio ruolo di giocatore e di leader dello spogliatoio. I giovani giocatori che inseriremo avranno molto da imparare da un giocatore come lui che ha calcato i parquet più importanti d’Italia».

Il n° 9: «Avrò nuove responsabilità»

Il numero 9, dopo le ottime cose fatte vedere con Olginate, cerca la conferma personale e di squadra. «Sono davvero felicissimo, devo ringraziare Npo e tutto lo staff tecnico per avermi riconfermato. Come ho sempre evidenziato per me è una seconda famiglia – spiega il centro – Per la prima volta vestirò il ruolo di capitano e sono elettrizzato. Essere capitano comporta molte responsabilità sia dentro che fuori dal campo, ne sono orgoglioso e spero proprio di essere all’altezza. Mi fa piacere poter lavorare con Massimo, uno dei migliori allenatori che abbia mai avuto. Sarà molto esigente con me, soprattutto da capitano, ma questo non mi spaventa anzi mi sprona a non deluderlo».

Bedin, ventenne già rodato

Il primo colpo piazzato da Ripamonti sul mercato è Alberto Bedin, classe 1999, 202 centimetri proveniente da Lugo (Serie B) e lo scorso anno avversario della Npo. Alberto è cresciuto cestisticamente nel settore giovanile di Riva del Garda e a 16 anni ha esordito in Serie D per poi trasferirsi nel 2016 a Mestre dove dove ha fatto il campionato Nazionale U18 Eccellenza e per due stagioni ha giocato in Serie C Gold maturando significative esperienze in un campionato senior. Lo scorso anno per lui 8,4 punti in 27′, 5,5 rimbalzi di media. «Finalmente la mia strada si incrocia con quella di coach Meneguzzo – commenta Alberto – da tempo mi seguiva ma non ho mai avuto la possibilità di lavorare con lui. Quando mi sono sentito con il coach e con il ds Ripamonti ho percepito subito che ad Olginate potrò proseguire il mio programma di crescita iniziato a Lugo dove ho avuto l’opportunità di giocare con continuità».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket