Seguici

Calcio

Gaburro: «Importante il pari a fine primo tempo». La sintesi e le interviste post gara

Il tecnico soddisfatto in sala stampa al termine della gara vinta a Gorgonzola, al pari di Maffei e Capogna, mattatori del match. Attesa per la prossima avversaria

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Generalmente, in questi casi, si dice “prendere e portare a casa”. Il Lecco bypassa le difficoltà incontrate con l’Albinoleffe, supera il turno di Coppa Italia di Serie C e sblocca la sua stagione dopo l’immeritata sconfitta patita con la Giana Erminio. Il che, in attesa di conoscere il prossimo avversario nel torneo (risultati alla mano, il Renate potrebbe incrociare il percorso con i blucelesti), non può che soddisfare mister Marco Gaburro. Il gioco, soprattutto se il campo darà verdetti positivi non potrà che migliorare una volta pagato lo scotto della neopromossa.

«Siamo stati bravi a non disunirci e a non cambiare tipo di calcio, in certi momenti le cose ci sono riuscite bene, in altri meno. – spiega il tecnico bluceleste -, non dimentichiamoci che l’Albinoleffe ha fatto un’ottima prestagione, vincendo sempre senza subire gol. Durante la settimana ci siamo detti di dover calciare in porta e oggi abbiamo eseguito la consegna, del resto chi vuole vincere deve aver la voglia tirare. Non abbiamo concesso chissà che cosa, ma chiudere il primo tempo sul pareggio è stato importante per noi. La squadra deve maturare, capendo che non deve provare a fare delle cose che non è in grado di fare. Il passaggio del turno è meritato, non farlo dopo la sconfitta con la Giana Erminio sarebbe stato un peccato. Ora abbiamo un inizio di stagione contro avversari più forti, lo sappiamo e dobbiamo usare queste partite per essere più pronti».

Il punto sui singoli: «Procopio è uscito per un crampo, Merli Sala mi ha dato una bella risposta, perchè l’avevo fatto scaldare con il pensiero di poter passare a cinque con la linea difensiva, invece Ivan è entrato a cinque minuti dalla fine contro un avversario del livello di Sasha Cori, dando il suo ottimo contributo».

Parola a Riccardo Capogna: «Sono contento della qualificazione e della prova della squadra, era difficile reagire così. Il primo tempo è stato difficile, loro arrivavano sempre prima di noi sulle seconde palle, poi siamo cresciuti. Questa squadra deve capire le potenzialità che ha, rimanendo tutti uniti possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni». Maffei è alla prima gioia in bluceleste: «Per vari motivi ho scelto di venire a Lecco in prestito, le gambe non sono più pesanti e inizio a stare bene. Sono contento per quello che è riuscita a fare la squadra oggi, abbiamo fatto tesoro della sconfitta con la Giana Erminio».

Condividi questo articolo sui Social

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio