Seguici

Canoa

Mondiali: Gnecchi, Ripamonti e Klokpah non vanno oltre la finale B

I due alfieri cresciuti alla Canottieri Lecco, che puntavano sul K4 500 alla qualificazione olimpica, falliscono di un soffio l’accesso alla finale per le medaglie. Sfortunato anche il derviese nella paracanoa

Il K4 500 maschile
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Esito amaro per gli atleti lecchesi impegnati al Campionato del mondo di canoa velocità a Sgezed, Ungheria. Il K4 500 di Nicola Ripamonti, Mauro Pra Floriani, Andrea Domenico Di Liberto e Alessandro Gnecchi non è riuscito infatti a staccare il pass per la finale A, fermandosi in semifinale con il quarto tempo (1’20″61).

La barca del ballabiese Ripamonti e del lecchese Gnecchi aveva passato la seconda batteria col quarto tempo (1’20″50), ma nella terza semifinale è finita dietro a Slovacchia, Ungheria e Repubblica Ceca, arrivate praticamente tutte una scia in all’altra. Questa mattina il K4 500 azzurro ha disputato la finale B, quella di consolazione, piazzandosi secondo dietro all’Australia. La medaglia d’oro, nella finale A, è andata alla Germania davanti a Spagna e Slovacchia.

L’altro lecchese impegnato nelle acque ungheresi, il derviese Kwadzo Klokpah, della Canottieri Lecco, sul KL3 200m è giunto a sua volta alla finale B, piazzandosi quarto (44’13”) alle spalle di Irlanda, Polonia e Brasile.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Canoa