Seguici

Atletica

Eleonora Giorgi è di bronzo ai Mondiali di Doha: «Testa, cuore e gambe»

La portacolori delle Fiamme Azzurre, cresciuta in casa Atletica Lecco, resiste al mal di stomaco e alle avversarie nella massacrante prova di marcia 50 km e finisce alle spalle delle fortissime cinesi

Eleonora Giorgi sul traguardo di Doha (Foto Colombo/Fidal)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Chi è rimasto alzato fino a tarda ora per tifarla, è rimasto soddisfatto: Eleonora Giorgi ha conquistato una meravigliosa medaglia di bronzo nella gara di marcia 50 km ai Mondiali di atletica in svolgimento a Doha. Si tratta del primo podio azzurro in questa edizione iridata.

Eleonora, trentenne di Cabiate cresciuta sportivamente in casa Atletica Lecco, ora in forza alle Fiamme Azzurre, ha messo su strada una prestazione di grande carattere resistendo a momenti di crisi, mantenendo il vantaggio accumulato sulle dirette inseguitrici per tenersi stretta il podio mondiale, in una gara corsa di notte per resistere alle folli temperature di Doha.

La vittoria è andata alla cinese Liang Rui (4h23’26”) davanti alla connazionale Li Maocuo (4h26’20”). Giorgi ha concluso la sua fatica in 4h29’13”, giungendo sul traguardo sorridente e con due bandiera tricolori in mano. Si tratta del primo podio internazionale sulla distanza lunga dei 50 km, dopo avere ottenuto diversi risultati di prestigio nella 20 km.

«Occasione che non volevo farmi sfuggire»

«È la prima medaglia italiana in questi Mondiali – ha detto Eleonora all’arrivo – e la prima anche per me. Sono contenta e fiera di averla conquistata con la maglia della Nazionale. Ho usato testa, gambe e soprattutto il cuore, per superare i problemi di stomaco che mi hanno rallentata, ho anche rischiato di non farcela, ma ci tenevo veramente tanto. Sapevo che era un’occasione da cogliere e non volevo lasciarmela scappare. Una gara difficile per tutti, nessuno è abituato a competere in queste condizioni. Per me questa medaglia ha un valore inestimabile, è qualcosa di grande, al termine di una stagione magica. La dedico a me stessa, per aver tenuto duro e aver creduto in questo sogno senza mai arrendermi».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Atletica