Seguici

Basket

Olginate resiste sino all’intervallo, poi Padova non perdona

I biancoblu restano agganciati nel punteggio per due quarti, ma i veneti accelerano nel terzo periodo prendendo il margine decisivo per la vittoria. Coach Meneguzzo: «Non abbiamo messo pressione, loro bravi a punire i nostri errori»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Sconfitta casalinga all’esordio stagionale al PalaRavasio per la Np Olginate, battuta 66-58 dalla forte Virtus Padova. Coach Massimo Meneguzzo parte col quintetto Gatti, Basile, Donadoni, Manetti, Rattalino. Molto combattuta la prima parte del match, che scorre sul filo dell’equilibrio: per gli interi primi due periodi le due squadre restano agganciate a un singolo possesso di distanza, rotto soltanto dal temporaneo +4 ospite con la tripla di Bianconi al 14′. All’intervallo è 30-29.

A inizio ripresa i veneti spingono e prendono un piccolo margine trascinati da Ferrari e Dagnello, con Bianconi a fare la voce grossa sotto canestro: il vantaggio di Padova arriva sino a 9 punti, parzialmente ricucito nel finale di terzo periodo dalla bomba di Gatti. Olginate cerca di reagire ma nel quarto periodo perde qualche palla di troppo e le percentuali si abbassano. La Virtus vola al massimo vantaggio (+13) con Morgillo, quindi gestisce gli ultimi minuti di partita e coglie il successo.

Per la Npo 13 punti di Giuseppe Basile, che conquista anche 5 rimbalzi. In tutto nove giocatori a referto. «Loro hanno fatto quello che sapevamo, noi non siamo stati bravi a seguire il piano partita preparato – ha commentato Meneguzzo nel post-gara – Contro una squadra che non ti perdona il minimo errore difensivo, non siamo stati in grado di curare i dettagli. Non abbiamo messo la necessaria pressione, anche se va considerata la forza di Padova, una delle migliori del girone».

Il tabellino del match

Gordon Nuova Pallacanestro Olginate – Antenore Energia Padova 58-66 (17-18, 13-11, 14-19, 14-18)
Gordon Nuova Pallacanestro Olginate: Giuseppe Basile 13 (1/3, 2/7), Alessio Donadoni 9 (3/4, 0/2), Fabio Bugatti 8 (2/2, 1/4), Alberto Bedin 7 (3/10, 0/0), Francesco Gorreri 6 (0/1, 2/5), Luca Rattalino 5 (2/7, 0/0), Simone Mentonelli 4 (2/3, 0/1), Sebastiano Manetti 3 (1/2, 0/3), Matteo Gatti 3 (0/1, 1/3), Marco Tagliabue 0 (0/0, 0/1), Simone Butta 0 (0/0, 0/0), Giacomo Chiappa 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 17 – Rimbalzi: 33 12 + 21 (Alessio Donadoni 9) – Assist: 10 (Alessio Donadoni 3)
Antenore Energia Padova: Michele Ferrari 23 (9/13, 0/0), Andrea Piazza 12 (4/6, 1/5), Ivan Morgillo 10 (3/4, 1/1), Andrea Dagnello 8 (4/7, 0/7), Corrado Bianconi 7 (2/4, 1/2), Federico Schiavon 4 (2/3, 0/1), Francesco De nicolao 2 (1/2, 0/3), Ruben Calò 0 (0/3, 0/1), Nicolo’ Pellicano 0 (0/0, 0/0), Riccardo Visone 0 (0/0, 0/0), Emanuele Mazzonetto 0 (0/0, 0/0), Guido Baccaglini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 13 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Ivan Morgillo 10) – Assist: 17 (Andrea Dagnello 5)

La splendida coreografia del PalaRavasio

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket