Seguici

Calcio a 5

Coppa della Divisione, il derby tra Lecco e Saints Pagnano va ai meratesi

I ragazzi di Lemma si impongono su quelli di Marques per 5-1 conquistando il passaggio del turno: ai sedicesimi se la vedranno col fortissimo Mantova

Il terzo tempo di Lecco e Saints Pagnano al termine della gara
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 6 minuti

Al Palataurus, per i trentaduesimi di finale della Coppa della Divisione, si incrociano le strade di Lecco e Saints Pagnano: la differenza di categoria tra le compagini si vede, e la formazione di Danilo Lemma si impone su quella di Gil Marques, col risultato di 5-1. I blucelesti reggono per un tempo, sono bravi a pareggiare immediatamente lo svantaggio, ma dal gol del nuovo sorpasso, arrivato a un secondo dalla sirena del primo tempo, non riescono più a colpire i biancorossoneri, che nella seconda frazione prendono il largo.

Marques si affida a Muoio, Lemma mischia le carte

Da ricordare le importanti assenze di alcuni interpreti da ambo i lati, che non hanno preso parte alla gara di martedì sera, con fischio d’inizio alle ore 21.15: per i padroni di casa capitan Caglio su tutti, mentre per gli ospiti hanno assistito al match dalla tribuna il pivot Pozzi, infortunatosi nell’ultima gara di campionato col Leonardo, e il portierone sloveno Lovrenčič, assolutamente decisivo nella vittoria coi sardi, lasciato a riposo per concedere spazio al collega Solosi.

Mister Gil Marques si affida al quintetto composto da Martin, Iacobuzio, Montagna, Felipe e Muoio; coach Danilo Lemma manda invece in campo Solosi, D’Aniello, Assi, Zumbo e Mejuto. Per i giocatori del Lecco maglia verde fluo, pantaloncini blu e calzettoni bianchi, con divisa gialla per l’estremo difensore, mentre i Saints vestono total black, con portiere in bianco. 

La gara parte subito forte, come da attese, e c’è subito un’occasione per parte: per la formazione ospite una conclusione imprecisa che supera lo specchio della porta, per quella di casa un più pericoloso tiro, sul quale si esalta Solosi.

Botta e risposta: vantaggio Saints, immediato pareggio Lecco. E a due secondi dalla sirena…

Al quinto minuto di gioco, l’episodio che sblocca la gara: Felipe è sfortunato nell’intercettare il pallone con la mano, forse in area di rigore, ma l’arbitro giudica il tocco poco fuori; con questa punizione dal limite i Saints trovano la via del vantaggio, grazie a Zaninetti, ben servito da Mejuto, e lasciato indisturbato da una disattenta retroguardia bluceleste.

Non si fa attendere la reazione dei ragazzi di Marques: lancio lungo di Martin che pesca Montagna, strepitoso nel controllo della sfera e veloce a calciarla verso la porta di Solosi che si frappone, ma ci pensa Iacobuzio a ribadire in rete e firmare l’immediato pareggio.I meratesi tornano a spingere per cercare di riportarsi in vantaggio, ma la palla non buca la porta bluceleste, come nel caso della punizione di Zaninetti, che si stampa con violenza sull’incrocio dei pali. A due minuti dal termine della prima frazione, il Lecco va vicinissimo al vantaggio: botta dalla distanza di Muoio che impatta sul palo, Iacobuzio si fionda sulla sfera per la ribattuta, ma la sua conclusione esce di un soffio.

A due secondi dalla sirena, Personeni è abile nel guadagnarsi la punizione che dà la svolta alla gara: batte Zaninetti e insacca, regalando nuovamente il vantaggio ai Saints, che perdurerà per tutta la gara, e verrà anzi incrementato. Batosta psicologica per i padroni di casa, costretti a rientrare negli spogliatoi in svantaggio per 2-1, maturato a tempo quasi scaduto, quando poco prima avevano sfiorato la rete che sarebbe significata sorpasso.

Nel secondo tempo i Saints incrementano il vantaggio

Mister Marques riparte col medesimo quintetto schierato a inizio gara, mentre Lemma ripropone il portiere Solosi e il pivot Mejuto, con Carabellese, Marabotti e Zaninetti. Il Lecco spinge per cercare di ristabilire la parità, ma i tentativi di Montagna e Muoio trovano le pronte risposte di Solosi. Al 6′ Zaninetti, in stato di grazia, si esibisce in uno slalom sulla sinistra che fa secchi due avversari, e serve in mezzo Mejuto, che sigla il 3-1 Saints.

Sul lato opposto, un paio di minuti più tardi, la grande giocata è di Personeni, e a raccogliere l’invito e depositare in rete il gol del 4-1 c’è D’Aniello.

Il doppio colpo subito nel giro di poco scuote gli animi blucelesti: Marques opta per il portiere di movimento, nell’intento di raddrizzare le sorti della gara, ma un errore in costruzione manda subito Mejuto, indisturbato, a insaccare il 5-1 nella porta sguarnita. Il Lecco ci prova, continua a farlo, creando diverse occasioni come ha fatto per tutto il corso della gara, aggrappandosi soprattutto alla verve di Walter Muoio, principale pericolo per la retroguardia meratese. Il brasiliano in maglia 17 avrebbe una ghiotta occasione per timbrare, ma si fa respingere un rigore da Solosi, che è strepitoso nello sventare la bordata del bluceleste. Serata sfortunata per il forte universale, autore comunque di una buona prova.

Il match si chiude sul punteggio di 5-1 in favore dei Saints Pagnano

I ragazzi di Lemma strappano il pass per il turno successivo, nel quale ospiteranno a Merate un avversario che non necessita di presentazioni, il Kaos Mantova, solida formazione militante nella massima serie. Anche i biancorossi erano impegnati martedì, ma alle ore 18, per il loro match del secondo turno, e il risultato col quale hanno conquistato i sedicesimi di finale, sul campo della squadra di serie B del Cavezzo, fa decisamente spavento: 22-3.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio a 5