Seguici

Calcio

Coppa Italia, la Casatese domina per oltre un’ora, poi si addormenta e rischia: successo 2-1 a Fenegrò

La formazione biancorossa sconfigge i comaschi, grazie a un doppio Berberi, e accede alle semifinali della manifestazione

La Casatese espugna il campo del Fenegrò nei quarti di finale di Coppa Italia
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

A Fenegrò, la Casatese batte i padroni di casa e strappa il pass per le semifinali di Coppa Italia: 2-1 il punteggio in terra comasca, in una gara dalle due facce, partita in scioltezza e conclusa col brivido. Prima occasione da gol per la Casatese, con Berberi che scalda i guantoni di Belloni con una botta diretta all’incrocio.

Dopo dieci minuti, i biancorossi trovano l’episodio che sblocca il match: lunghissimo lancio sulla fascia destra dalle retrovie, difesa comasca totalmente sorpresa e Pontiggia si ritrova solo in area davanti al portiere, che lo affossa; calcio di rigore angolatissimo realizzato da Berberi, che trova anche la deviazione del palo, impossibile da parare. Il bomber di Tricarico è scatenato e tre minuti dopo cerca ancora l’insistita azione personale, sfoderando un diagonale in controbalzo che esce di un soffio. Altra occasione due minuti dopo, sempre per il numero 9, assistito da Stefanoni, ma Belloni si salva.

Poco prima della mezz’ora, la Casatese raddoppia, sfondando nuovamente sulla catena di destra dove Sala sfugge via ed è bravo a pescare, tutto solo, Berberi in area di rigore, che deposita in rete una facile marcatura. Mezz’ora di fuoco per il cannoniere biancorosso.

Potrebbe arrivare il tris già nella prima frazione, nell’occasione di un lungo ribaltamento di fronte operato da Manta, che arriva però stanco alla conclusione e conclude male.

Nella ripresa si riparte con il copione del primo tempo, ma la Casatese non trova il 3-0 che darebbe più sicurezza e, probabilmente, chiuderebbe il match: neanche a dirlo, è Berberi ad avere una nuova palla gol, bravo a involarsi in contropiede, ma dopo una corsa di cinquanta metri trova la pronta opposizione di Belloni.

Pericoloso calo di tensione

Dalla metà del secondo tempo, la Casatese decide di chiudere anzitempo la propria partita e addormentarla, lasciando totale libertà al Fenegrò: i comaschi, fino a quel momento, non avevano letteralmente combinato nulla, complice un tasso tecnico e qualitativo di molto inferiore. Si salvavano le prestazioni di Cannataro, predicatore nel deserto, e del terzino di destra Curci, attento nelle chiusure e propositivo in avanti; per il resto, poco niente. Ma da quel momento cambia tutto, è un’altra partita: al 25′ il subentrato a inizio ripresa Buzzi colpisce di testa e insacca, spaventando la Casatese, che non riesce più a reagire e subisce occasioni a raffica. Il Fenegrò va più volte vicino alla via del pareggio, mentre i ragazzi di Tricarico fanno muro e tentano di sfruttare le ripartenze.

La Casatese resiste e il match si chiude 2-1: una prima ora abbondante di gioco in totale dominio, poi un black-out spaventoso, che ha rischiato di compromettere gara e qualificazione. Non è la prima volta che bomber Berberi e compagni sono vittime di questi pesanti cali di attenzione, dopo prime parti di gara di caratura elevata. Stavolta è andato tutto bene, e si può festeggiare per il passaggio alle semifinali di Coppa Italia, un prestigioso e meritato traguardo per la forte truppa biancorossa.

Fenegrò 1-2 Casatese
Marcatori: Berberi (11′ pt, 28′ pt), Buzzi (26′ 2t)

Fenegrò: Belloni, Curci An., Picozzi, Cannataro, Luciani, Pelucchi, Borgoni, De Vincenzi, Curci Al. (1′ st Buzzi), Rollo, Lagotana (35′ st Zappulli). All. Magni

Casatese: Galimberti, Manta, Grippo (1′ st Di Bella), Baldan, Frigerio, Bello, Sala, Ababio (25′ st Fall), Berberi, Pontiggia (15′ st Consolazio), Stefanoni (42′ st Ouahdani). All. Tricarico

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio