Seguici

Calcio

Lecco, i progressi ci sono: che cuore il pareggio in dieci al 94′

I blucelesti, in campo con il 3-4-2-1, interpretano bene l’avversaria ma a inizio ripresa subiscono un gol evitabile in piena area. Nel finale espulso Strambelli (salterà il derby): Capogna regala la gioia a un soffio dal termine

Gol di Capogna, il Lecco fa festa sotto la Nord
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 5 minuti

Un Lecco di cuore, ridotto in dieci ma mai domo, strappa il pareggio all’ultimo respiro contro la Juventus Under 23 al Rigamonti Ceppi. Un punto che è ossigeno per la squadra di mister Gaetano D’Agostino, per la classifica e il morale. La prestazione c’è ed è costante lungo i 90 minuti, anche con l’uomo in meno (e che uomo): piace l’assetto tattico con il 3-4-2-1 che vuole i due mediani di grinta Bobb (all’esordio)-Moleri e Strambelli con Giudici alle spalle di Chinellato. Decisivo anche un super Safarikas.

Primo brivido al 6′ con il rinvio di Bastrini che colpisce la schiena di Toure e finisce fuori di poco. Ci prova Olivieri, conclusione larga, poi la grande chance al 15′: Olivieri scende a sinistra e serve al centro per l’accorrente Han che calcia e trova la risposta di Safarikas. Poco altro nel primo tempo: al 28′ tiro centrale di Muratore, alto. La grande occasione per i padroni di casa è al 34′: Chinellato si ritrova il pallone a due metri dalla porta ma calcia male col mancino e non inquadra la porta di Loria.

Secondo tempo: succede di tutto

L’inizio ripresa è incoraggiante per il Lecco, che ci mette ritmo e voglia, recuperando diversi palloni e premendo sulla retroguardia torinese. Minuto 52: conclusione improvvisa di Bobb, murata dalla difesa juventina. Al 52′ il gol ospite: palla dentro in area, una serie di colpi di testa, il pallone viene rigiocato sul fronte d’attacco sinistro della Juve e Olivieri ha il tempo di aggiustarselo, sulla linea dell’area piccola, calciando a botta sicura.

La reazione del Lecco è nei piedi di Strambelli che cinque minuti più tardi sfiora il pari con un tiro-cross a giro rientrando sul mancino da destra. Al 66′ enorme occasione per la Juve: troppa libertà a sinistra, Olivieri mette dentro il pallone che danza sulla linea di porta e beffa perfino l’incredulo Toure, incapace di insaccare.Il Lecco c’è e sfiora il gol prima con un colpo di testa di Capogna che non trova l’accorrente Giudici a sinistra ed esce di poco. Al 70′ la punizione quasi perfetta di Strambelli che lambisce il palo.

Al 35′ lo stesso Strambelli viene ammonito dopo un battibecco prolungato con Portanova; due minuti dopo il numero 34 scende a sinistra, entra in area e si lascia cadere con troppa facilità: secondo giallo ed espulsione pesantissima anche in ottica derby. Il Lecco, in dieci, alza il baricentro e si scopre dietro: la Juve ne approfitta e sfiora il raddoppio in ripartenza, in particolare al 90′ con la grande percussione del neoentrato Carvalho su cui si oppone alla grande Safarikas.

Al 94′, da un lancio a sinistra, Negro (ancora lontano dalla condizione ideale) inventa una giocata da fermo con dribbling a rientrare e conclusione sbilenca che finisce però per servire l’accorrente Capogna sul secondo palo. Il centravanti romano piazza la zampata da punta vera e sigla il meritato pareggio bluceleste sotto la Nord. Il Lecco dà il primo vero segnale di ripresa: in vista del derby di Como è incoraggiante, anche se mancherà quello che al momento è nettamente il miglior giocatore.

Calcio Lecco 1-1 Juventus Under 23 (0-0)

Marcatori: Olivieri al 9′ st, Capogna 48′ st.

Lecco (3-4-3): Safarikas; Merli Sala, Malgrati, Bastrini; Carissoni, Moleri (dal 40′ s.t. Scaccabarozzi), Bobb, Pastore; Giudici (dal 31′ s.t. Negro), Chinellato (dal 15′ s.t. Capogna), Strambelli (Jusufi, Vignati, Marchesi, D’Anna, Procopio, Lisai, Maffei, Nacci, Fall). All. D’Agostino.

Juventus Under 23 (4-3-3): Loria; Di Pardo, Alcibiade (dal 1′ s.t. Coccolo), Delli Carri, Frabotta; Peeters, Muratore (dal 13′ s.t. Clemenza), Toure; Olivieri (dal 38′ s.t. Beltrame), Han (dal 23′ s.t. entra Portanova), Lanini (dal 13′ s.t. Dany Mota). (Nocchi, Oliviera, Mule, Zanimacchia, Rfia, Frederiksen, Gerbi). All. Pecchia.

Arbitro: Maria Marotta di Sapri (Marco Porcheddu e Francesco Collu di Oristano)

Note: giornata serena; terreno in perfette condizioni; spettatori 2.000 circa. Ammoniti Olivieri, Tourè, Moleri, Malgrati, Strambelli, Portanova. Ammonito mister D’Agostino. Angoli: 1-2.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio