Seguici

Calcio

Un grande Moleri riacciuffa il Como: il derby finisce in parità

Ganz la sblocca al 6′ sfruttando la solita amnesia di reparto difensivo dei blucelesti. Buoni i venti minuti finali del Lecco nel primo tempo, poi i ritmi calano. All’86’ la sgroppata vincente del centrocampista di Civate

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Un grande Lecco soffre e pareggia il derby con il cuore, grazie al suo giocatore più generoso, Marco Moleri, che nel momento topico corre per due e realizza la rete del pareggio. Un punto preziosissimo nella partita più sentita dal pubblico, presente con circa 500 tifosi blucelesti al Sinigaglia.Prima grande azione del Lecco al 3′, che si sviluppa sulla sinistra: Pastore la mette in mezzo e Capogna arriva a concludere, debolmente, su Facchin. Il gol dei lariani arriva a sorpresa al 5′, alla prima percussione centrale: uno-due tra Marano e Ganz, il numero nove stoppa in area liberissimo e batte Safarikas. Al 10′ ancora palla messa in mezzo, Ganz si avvita ma non trova la porta, contrastato dalla difesa bluceleste. Al 23′ altro cambio di gioco sulla destra, uomo libero che rigioca il pallone al centro per il debole colpo di testa di De Nuzzo, contrato.

Il Lecco si sblocca intorno alla mezz’ora, iniziando a costruire con qualità: discesa a destra e Carissoni arriva alla conclusione, parata da Facchin. Il momento è buono per i blucelesti: punizione di Giudici e stacco imperioso di Bastrini che colpisce il palo e segna ma viene fermato dal fuorigioco. C’è anche un pericolo quasi involontario creato da Bastrini che la alza a campanile, e Facchin per poco combina il disastro mettendola sopra la traversa. Il Como si rivede nel finale: palla lunga, centrale, per Ganz che ciabatta su Safarikas.

Secondo tempo: i ritmi calano, ma Moleri corre ancora

L’inizio ripresa del Como è migliore di quello dei lecchesi, che per cinque minuti faticano a uscire dalla propria area. Le occasioni, però, latitano. Al 60′ calcio d’angolo e colpo di testa di Sbardella: rete annullata per blocco irregolare.

Non succede più niente da annotare sino al minuto 83′: clamorosa doppia occasione per i comaschi, prima con Marano e poi, sulla ribattuta, con Iovine, ma Safarikas è una saracinesca e salva il risultato, perché poco dopo, all’86’, Moleri scende sulla destra e si invola, fintando il passaggio verso il centro e calciando poi di destro sul palo corto, per l’1-1 che fa scoppiare il pubblico bluceleste presente al Sinigaglia.

Nel finale non succede più molto: la sensazione è che il Lecco ne abbia più dei cugini, ma le occasioni per vincerla non arrivano. Secondo risultato utile consecutivo per mister Gaetano D’Agostino, e risultati dagli altri campi favorevoli. Si può guardare al futuro con maggiore fiducia, anche in vista della complicatissima trasferta di Carrara.

Como 1-1 Calcio Lecco 1912 (1-0)

Marcatori: Ganz al 6′ pt; Moleri al 41′ st.

Como (3-5-2): Facchin; Sbardella, Crescenzi, Loreto (dl 32′ st Peli); Iovine, Marano, Bellemo, Reggio Garibaldi, De Nuzzo (dal 1′ st Bovolon); Miracoli, Ganz (dal 22′ st Gabrielloni). A disposizione: Zanotti, Ferrazzo, Solini, Celeghin, H’Maidat, Bolchini, Vocale, Kouadio, Vincenzi. All. Banchini.

Lecco (3-5-2): Safarikas; Merli Sala, Malgrati, Bastrini; Carissoni (dal 35′ st Lisai), Moleri, Bobb, Pastore, Giudici (dal 35′ st Scaccabarozzi); Capogna (dal 44′ st Fall), Negro (dal 13′ st D’Anna). A disposizione: Jusufi, Vignati, Marchesi, Chinellato, Procopio, Maffei, Nivokazi, Nacci. All. D’Agostino.

Arbitro: Ricci di Firenze (Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto, Roberto Fraggetta di Catania).

Note: ammoniti Giudici, Moleri, Facchin, Sbardella. Angoli: 5-5.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio