Seguici

Calcio

Calcio Lecco, il punto sulla rosa: in difesa e in regia mancano le alternative di esperienza. A gennaio le novità

Le scelte del tecnico e gli infortuni hanno assottigliato la disponibilità di giocatori in alcuni ruoli chiave della rosa bluceleste: in difesa e nel ruolo di playmaker mancano alternative esperte

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Mancano esattamente due mesi alla riapertura del calciomercato professionistico. Un tempo considerevole, certo, ma utile per programmare le mosse da effettuare. Di certo nel corso della sessione invernale si muoverà anche la Calcio Lecco 1912: sin qui il solo Nicola Segato ha lasciato la squadra bluceleste, scesa all’enorme quota di trentuno giocatori sotto vincolo, rescindendo il suo contratto e trasferendosi in Serie D alla Pro Sesto. Un destino che, finora, non lo accomuna a quello dei vari Pedrocchi, Alborghetti e Carboni, che mister D’Agostino ha messo ai margini della rosa e del progetto tecnico da tempo, ma non hanno trovato l’accordo per firmare la rescissione consensuale.

Sommando l’esclusione volontaria di Pedrocchi con l’assenza prolungata causa infortunio di Migliorini, dato per rientrante non prima di dicembre, il tecnico non ha a disposizione un regista puro, ma anche il passaggio alla difesa a tre ha assottigliato le opzioni a disposizione dell ‘allenatore palermitano: il solo Vignati, classe 2000, rappresenta a oggi un’alternativa al trio Merli Sala-Malgrati-Bastrini, accomunati dallo status di over 30. Nel corso della settimana sembrava esser tornato d’attualità il nome dello svincolato Marco De Vito, già vagliato in estate da Tesini, ma l’indiscrezione, almeno per il momento, è rimasta tale.

Sfumato l’ingresso in rosa di Lombardo, che ha scelto il Siena e non i blucelesti non più di dieci giorni fa, è chiaro che il reparto mediano sarà interessato da un intervento nella posizione di playmaker. D’Agostino ne ha parlato nella conferenza stampa che ha anticipato la rifinitura in vista di Carrarese-Lecco: «Mancanza di un regista? Abbiamo elementi in rosa che sanno giocare a calcio. Il regista vecchio stampo di categoria superiore è difficile da trovare e chi lo ha se lo tiene ben stretto. A gennaio valuteremo come intervenire, pescare ancora tra gli svincolati non ha grande senso perché te li ritrovi comunque in quel mese a livello di condizione fisica».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio