Seguici

Calcio

Il gol del raddoppio e il principio di rissa: a Carrara momenti di tensione in tribuna

Dopo la rete di Simone D’Anna un tifoso bluceleste avrebbe rivolto il classico “gesto dell’ombrello” verso i supporter di casa: la baruffa sedata sul nascere dagli altri tifosi dell’Aquila

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Galeotto fu uno dei più classici “gesti dell’ombrello”, coronamento di un secondo tempo passato tra un piccolo battibecco e l’altro. Qualcuno dei locali, infatti, non avrebbe gradito le classiche urla d’incitamento del vicepresidente Angelo Battazza e l’avrebbe fatto presente a più riprese nel corso della ripresa, prima della degenerazione finale. Sono nati così i momenti di tensione andati in scena all’interno della “tribuna accreditati” dello stadio “Dei Marmi” di Carrara: il culmine si è avuto dopo la seconda rete di Simone D’Anna, che ha “consigliato” a un tifoso bluceleste di rivolgere il sopracitato gesto verso la fazione carrarese, assiepata nella parte sinistra della struttura.

Una mossa non gradita dai padroni di casa: qualche persona, approfittando del lasso servizio d’ordine, si è recata nella parte destra della medesima tribuna e ha preso a maleparole l’autore del gesto; sarebbe volato anche un leggero schiaffo nei confronti di quest’ultimo, prima che gli altri presenti di fede bluceleste intervenissero per sedare sul nascere la baruffa. Solo in un secondo momento si sarebbero portati sul posto anche i poliziotti presenti nell’impianto carrarese.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio