Seguici

Basket

La Limonta Sport non difende di squadra: Palermo espugna Costa

Le siciliane impongono alle pantere il secondo stop consecutivo tra le mura amiche: 53-62. Seletti: «Abbiamo bisogno di avere maggiore partecipazione al sacrificio»

Spinelli in azione sotto canestro (Foto Marco Brioschi)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Una serata no al tiro (31% dal campo) condanna la Limonta Sport Costa Masnaga che lascia il passo in casa al Palermo: 53-62 il punteggio, seconda sconfitta consecutiva casalinga dopo le due vittorie che avevano riaperto il campionato di A1 delle biancorosse.

Parte in quintetto Frustaci, insieme a Davis, Baldelli, Frost e Pavel, mentre la Sicily By Car risponde con Cooper, Miccio, Flores Costa, Russo e Gatling. Palermo parte subito bene, a differenza di Basket Costa, che dal canto suo non riesce a replicare l’avvio sprint di sabato scorso contro Geas. Le polveri sono più che bagnate per le pantere, mentre le siciliane hanno nell’imponente Gatling un importante punto di riferimento offensivo.

Solo 11 punti segnati in un primo quarto che coincide con mille difficoltà, non soltanto offensive, ma anche difensive per Basket Costa: nove i punti da recuperare alla fine della prima frazione, 11-20. Russo e Cooper trovano con energia la via del canestro nel secondo quarto, ma Gatling smette di essere un fattore e allora Allevi, Villa, Rulli e Allievi dalla panchina provano a invertire il trend.

Le pantere, nonostante le percentuali al tiro siano notevolmente basse, riescono a limitare i danni al 20′, 27-35. Nel terzo periodo è bravissima Spinelli a trascinare le pantere, sia in difesa mettendo in difficoltà Gatling che in attacco, dall’arco, con Pavel e Davis che provano a dare il loro contributo. Ogni volta che Basket Costa prova a tornare a contatto, però, viene sempre rispedita indietro. E Palermo prosegue con questo trend anche nell’ultimo quarto, con Costa che torna fino a -4, ma non ha mai la forza né la precisione per svoltare l’inerzia. Finisce 53-62 un match che Palermo ha guidato dall’inizio alla fine.

Il coach: «Palermo ha meritato»

«Una partita che Palermo ha meritato di vincere al 100% e noi non siamo mai riusciti a mettere in discussione il risultato, visto che siamo stati sotto dal primo possesso – commenta Paolo SelettiPiù organizzate, più centrate, più squadra di pallacanestro: sapevamo che la loro classifica era un po’ bugiarda. Anche nell’ultimo match se la sono giocata alla pari per 30′. Dovevamo metterci più intensità, prendendoci dei rischi, ma provando quantomeno a creare dei problemi sul ritmo a Palermo, invece da quel punto di vista abbiamo fatto pochissimo. Abbiamo avuto spunti positivi da Spinelli e da Allievi, che hanno giocato una partita tosta, di grande sacrificio. Abbiamo necessità, però, di avere una partecipazione maggiore da questo punto di vista. Non è questione di impegno, ma manca la nostra abitudine a costruire una difesa di squadra e a tenere la responsabilità individuale all’interno di una serie di compiti collettivi che sono richiesti. Siamo ancora troppo scollegate e sconnesse in tante situazioni e non riusciamo a portare in partita quello che si vede in allenamento. Adesso ci aspetta la partita di Ragusa dove vogliamo andare a fare una grande figura: le ultime due partite ci hanno lasciato un po’ di amaro in bocca, perché non siamo riusciti a esprimerci come avremmo voluto».

Il tabellino del match

Limonta Sport Costa Masnaga – Sicily By Car Palermo 53-62 (11-20; 27-35; 42-47)
Limonta Sport Costa Masnaga: 
Allevi 3, M. Villa 4, Rulli 6, Balossi ne, Baldelli 4, Spinelli 11, Frost 10, Allievi 2, Pavel 9, Frustaci, Davis 4. All: Seletti.

Sicily By Car Palermo: Miccio 8, Gatling 14, Cooper 18, Russo 9, Manzotti, El Habbab 1, Cupido 4, Flores Costa 8, Verona ne, Cappelli ne. All: Coppa.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket