Seguici

Calcio

Lecco tambureggiante: Negro e Strambelli affossano l’Olbia

I blucelesti confermano la crescita costante delle ultime settimane e infilano la seconda vittoria consecutiva: decisivi i due fantasisti. Avvicinata ulteriormente la zona salvezza diretta

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Un grande Lecco batte l’Olbia al Rigamonti Ceppi e infila la seconda vittoria consecutiva, terzo risultato utile in fila. La formazione di mister Gaetano d’Agostino esulta soprattutto per una prestazione perfetta, in crescendo dalla vittoria esterna di Gozzano. Funziona tutto benissimo, la condizione atletica, l’assetto tattico, la solidità: humus ideale per far lievitare la qualità di Strambelli e Negro – nella forma dei giorni migliori – e liberi di creare occasioni a non finire davanti.

La cronaca. Subito grande azione personale di Capogna che a sinistra salta un uomo, sterza sul mancino e poi conclude, colpendo in pieno il palo. Poco dopo tiro da fuori di Strambelli, lento e controllato da Crosta. Il Lecco si apre subito centralmente, filtrante per Lella che si divora il gol del vantaggio ospite. Capogna risponde subito con un tentativo di sforbiciata al volo che finisce di poco fuori.

Al 14′ splendida palla in verticale di Strambelli a tagliare la difesa sarda, inserimento coi tempi perfetti di Michael Negro che la tocca, sfruttando una deviazione di Crosta, per insaccare il vantaggio bluceleste. L’Olbia accusa il colpo, Moleri ci prova al 20′: sinistro dai venti metri, non lontano dal palo alla destra di Crosta. Ancora Lecco, ancora Strambelli che conclude da lontano, sfiorando la rete del raddoppio. Lo imita, al 28′, Pastore, Crosta devia. Al 33′ Strambelli dal limite dell’area a destra tenta un tiro-cross a giro che per poco non beffa il portiere dei sardi.

Secondo tempo in controllo

La ripresa inizia nel migliore dei modi: Strambelli sgroppa sulla destra, sterza e va sul micidiale piede sinistro per lasciar partire un arcobaleno che si insacca all’angolino per il 2-0. L’Olbia prova subito a reagire, stacco di Parigi e Safarikas si guadagna la sufficienza; poco dopo il Lecco colpisce ancora il palo con Capogna. Al 66′ cross di Negro da sinistra, Crosta ancora una volta incerto, tocca e devia sulla traversa. Non è l’unica: l’Olbia si allunga si innervosisce, i blucelesti sfiorano più volte il terzo gol, Pastore col mancino colpisce l’incrocio dei pali all’85’. Ultima chance nel recupero per Fall in campo aperto: alto sopra la traversa.

Calcio Lecco 1912 2-0 Olbia (1-0)

Marcatori: Negro (L) al 15′ p.t., Strambelli (L) al 6′ s.t.

Lccco (3-4- 2-1): Safarikas; Merli Sala (dal 43′ s.t. Vignati), Malgrati, Procopio; Carissoni, Moleri (dal 43′ s.t. Marchesi), Bobb, Pastore; Strambelli (dal 36′ s.t. Maffei), Negro (dal 23′ s.t. Fall); Capogna (dal 23′ s.t. D’Anna) (Jusufi, Magonara, Chinellato, Samake, Lisai, Scaccabarozzi, Nacci). All D’Agostino.

Olbia (3-4-1-2): Crosta; Dalla Bernardina (dal 1′ s.t. Manca), Gozzi, Pisano; La Rosa, Lella, Muroni (dal 26′ s.t. Pennington), Pitzalis (dal 36′ s.t. Mastino); Biancu (dal 26′ s.t. Doratiotto); Cocco, Parigi (dal 36′ s.t. Verde) (Achenza, Barone, Zugaro). All Brevi.

Arbitro: Maranesi di Ciampino

Note: spettatori 1962, di cui 1525 abbonati; angoli: 5-1; ammoniti: Cocco, Gozzi, Capogna, Doratiotto.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio