Seguici

Basket

Lecco, prova di squadra: il derby con Olginate è bluceleste

Grande prova di squadra dei blucelesti che tengono gli ospiti in partita per venti minuti poi piazzano l’allungo decisivo. Npo mette intensità ma non è costante sino alla fine: 88-77

Uno scatenato Carlo Trentin attacca il canestro
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Un grande Basket Lecco vince il derby con Olginate, il primo davanti al proprio pubblico di casa, rompendo così a suo favore l’equilibrio delle sfide storiche in Serie B (3-2). E lo fa con una prova di squadra, con nove giocatori a referto, allungando nella fase decisiva del match. Troppo “tenera” Olginate, che ha provato a metterci intensità – in difesa e in attacco – ma non ha trovato continuità nell’arco dei quaranta minuti, non riuscendo più a controllare i tiratori blucelesti.

Lecco schiera in partenza Bloise, Mascherpa, Casini, Trentin e Tsetserukou; Olginate risponde con Basile, Gatti, Donadoni, Bedin e Rattalino. Primo canestro dopo 30″, Donadoni in sospensione. Ottimo giro palla lecchese e Casini da tre firma subito il sorpasso. Tsetserukou porta il peso dei lunghi del Lecco e lo fa bene: quattro punti da sotto, equilibrio assoluto rotto dal canestro di Casini per il +4 bluceleste prontamente stoppato da Donadoni. Entra in campo Tagliabue, e si sente: è la sua forza fisica a guidare in breve l’allungo olginatese (11-15). A 2’30” dalla sirena i “Big three” lecchesi aprono il campo e trovano Stefanini libero, dal centro, per la tripla che riporta sotto la squadra di casa. Le difese sono estremamente intense: sempre il n° 21 mette dentro un gioco da tre punti per il controsorpasso, 17-15. Mascherpa scuote i suoi nel finale di tempo ma Tagliabue dalla distanza riavvicina gli ospiti: 21-20 dopo 10′.

Olginate scatta forte dalla panchina nel secondo periodo, trovando i canestri del 24-24 con Basile e Bugatti. Lecco risponde con uno scatenato Trentin che attacca il canestro con successo, ma Donadoni dall’arco è letale: 30-30 dopo quattro minuti di straordinaria intensità offensiva su entrambi i lati del campo. Casini da fuori, a 3’35”, firma il massimo vantaggio fino a questo punto per Lecco: 39-34. L’abbrivio è tutto per la squadra di casa, Trentin da sotto per il 42-34. Altra tripla, firmata Stefanini, per il vantaggio bluceleste in doppia cifra a 60″ dall’intervallo. Si va al riposo 46-38.

Secondo tempo, il divario si allarga

Ancora una volta Olginate si fa trovare più pronta: Tagliabue e Bugatti siglano un break in apertura di 5-0 che riapre subito i giochi. È Bloise a fare esplodere il Bione con la sua prima tripla di serata. Le difese si fanno trovare più vulnerabili rispetto alla prima metà di gara, fioccano i canestri nel pitturato e i possessi persi. Lecco rimane avanti: 57-49 al 25′. Mascherpa e Bloise scaldano la mano e l’allungo è importante: 65-51 con 2’30” da giocare. Leggero rilassamento tra gli uomini di Eliantonio e Olginate ne approfitta per riavvicinarsi, ma una nuova fiammata Lecco, e un canestro incredibile di Favalessa dalla sua area, sulla sirena, disegnano il 74-59 del minuto 30.

Romanò, bene imbeccato da Mascherpa, dopo un minuto del quarto quarto firma da fuori il +20 (79-59). Olginate sembra accusare il colpo, Lecco sembra più compatta. Il vantaggio dei padroni di casa rimane costante (82-64 al 34′), il periodo scorre via senza grandi sussulti. Olginate prova a tirare tutto, Lecco non stacca la spina dell’attenzione. Finale 88-77. Top scorer Donadoni con 28 punti, tra i blucelesti super Trentin con 16 punti e 8 rimbalzi.

Le foto del derby

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket