Seguici

Tennis

Tc Lecco, l’ardore non basta: in A1 vola Vicenza

Non è bastata, ai ragazzi di coach Adamo Panzeri, la gagliarda domenica sui campi rapidi di casa: troppo pesante l’1-5 rimediato sette giorni prima sulla terra veneta. Frigerio rimonta il 171 Atp Martinez Portero: finale 3-3

Lorenzo Frigerio, n° 1 del Tc Lecco
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Sfuma il sogno del Tennis Club Lecco. In A1 va il Tennis Comunali Vicenza. Non è bastata, ai ragazzi di coach Adamo Panzeri, la gagliarda domenica sui campi (veloce indoor) di casa – e il calore del pubblico – per ribaltare il pesante 1-5 rimediato sette giorni fa in terra veneta.

La speranza era affidata a un netto 6-0 o, al limite, al 5-1 per guadagnarsi il doppio di spareggio. E la speranza era viva dopo i primi due singolari: Ottaviano Martini ha battuto Speronello in tre set, Giacomo Oradini ha piegato Gabriele Bosio in rimonta. Lorenzo Frigerio ha portato a casa forse il punto più difficile di giornata, rimontando Pedro Martinez Portero (attuale 171 Atp), ma Jonata Vitari si è visto battere da Giovanni Peruffo 6-3 al terzo.

Il Lecco era affidato così ai doppi, ma Frigerio e Davide Pozzi si sono arresi dopo un’intensa battaglia a Speronello e Bosio 6-4 7-6, rendendo così inutile l’altro doppio, interrotto appena avuta la certezza della promozione in A1 di Vicenza.

Nelle file lecchesi resta l’amarezza per un risultato storico sfumato sul più bello, ma di certo non oggi, quanto domenica scoesa a Vicenza. Restano l’orgoglio e la consapevolezza di una stagione che ha visto il sodalizio bluceleste grande protagonista in una categoria impegnativa come la A2. L’obiettivo era lottare per la promozione e il Tc Lecco lo ha senza dubbio centrato.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Tennis