Seguici

Calcio

Mancati adempimenti burocratici: deferiti Di Nunno e la Calcio Lecco 1912

L’ex presidente, e attuale patron, è stato deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare per dei mancati adempimenti previsti dalla normativa federale

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Altre grane in casa Calcio Lecco 1912. Gli occhi della Procura Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio si sono soffermati, ancora una volta, sulle vicende blucelesti. Nello specifico la società e l’ex presidente Paolo Di Nunno, all’epoca dei fatti ancora in carica, sono stati deferiti per delle violazioni agli adempimenti previsti dal Manuale delle Licenze Nazionali relative all’anno 2019/2020.

Nello specifico, non è stata data comunicazione delle verifiche attestanti «la solidità e la sicurezza dell’impianto “Rigamonti Ceppi” di Lecco».

Di Nunno e Calcio Lecco deferiti: il comunicato

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della Commissione Criteri infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi presso la FIGC, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare:

1) Paolo Leonardo Di Nunno, all’epoca dei fatti Presidente e legale rappresentante della Società Calcio Lecco 1912 Srl, per rispondere della violazione dell’art. 4, comma 1, del CGS, in relazione al mancato rispetto dell’adempimento previsto al Titolo II – Criteri Infrastrutturali – lettera A), punto 3), del Manuale delle Licenze Nazionali per la Serie C 2019/2020, pubblicato con C.U. n. 101/A del 17.04.2019 (come modificato dal C.U. 131/A del 24.05.2019), per non aver depositato, entro il termine del 17.06.2019, previsto dalla normativa federale, le risultanze delle verifiche – favorevoli nonché prive di limitazioni sull’agibilità dell’impianto antecedenti il termine della stagione 2019/2020 – della competente Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, attestanti, ai sensi dell’art. 80 del T.U.L.P.S., la solidità e la sicurezza dell’impianto “Rigamonti Ceppi” di Lecco;

2) La Società Calcio Lecco 1912 SRL, per rispondere a titolo di responsabilità diretta, ai sensi dell’art. 6, comma 1, del CGS, per il comportamento posto in essere dal proprio legale rappresentante come sopra descritto.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio