Seguici

Calcio a 5

Saints Pagnano: la Fenice Veneziamestre si impone 7-6, trovando il gol decisivo a tre secondi dal termine

Beffa finale per i meratesi, nell’ultima gara del girone d’andata, caratterizzata da sorpassi e controsorpassi, che alla fine premia i padroni di casa. Lemma guarda al girone di ritorno: «Obbligati a dover aumentare il livello»

I Saints chiudono il girone d'andata con 19 punti
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Sconfitta in extremis per i Saints a Mestre, dove la Fenice trova il gol della vittoria a tre secondi dal gong finale. Si interrompe così la grande striscia di quattro vittorie consecutive per i ragazzi di Lemma, che non trovano la quinta perla e chiudono il girone d’andata fermi a 19 punti, in ottava posizione. Si ripartirà l’11 gennaio 2020 con la sfida sul difficile campo del L84 Volpiano.

Doppio vantaggio Fenice, ma i soliti Zaninetti e Mejuto riacciuffano la gara

Parte forte la Fenice, mentre i Saints ci provano sulle ripartenze ma senza successo. Marton approfitta di una palla persa e porta avanti i veneti al decimo, e un minuto dopo la storia si ripete ma con protagonista Botosso. Al quindicesimo Zaninetti recupera e insacca la palla che dimezza lo svantaggio, appianato poi da Mejuto con un bel tocco sotto davanti al portiere, a sei secondi dall’intervallo. Termina 2-2 la prima frazione.

Sorpassi e controsorpassi: alla fine la spunta la Fenice

Una ripartenza finalizzata da Mauri regala il sorpasso ai Saints dopo un minuto e mezzo della ripresa. Tra il quinto e il nono minuto i padroni di casa colpiscono per ben tre volte: Marton, Giommoni e ancora Marton, tripletta per lui, portano il punteggio sul 5-3. L’espulsione dell’ottimo Botosso concede la momentanea superiorità ai Saints, capitalizzata dal gol di Zaninetti. La splendida azione di Carabellese, condita da tunnel e gran dribbling, porta i ragazzi di Lemma sul momentaneo 5-5.

Arriva addirittura il vantaggio meratese, con lo scavetto di capitan Mauri. Coach Pagana schiera il portiere di movimento e la scelta è vincente: Bertuletti segna il 6-6 a due minuti dal termine. Il finale di gara è amarissimo per i Saints: mancano quattro secondi, Molin lancia il pallone in avanti e pesca Nalesso, la cui spizzata sorprende Lovrenčič: è 7-6.

Coach Lemma esalta gli ottimi avversari e guarda al girone di ritorno

Mister Danilo Lemma spende parole d’elogio per la Fenice Veneziamestre: «È stata una sconfitta meritata. Vedendo le facce dei giocatori non penso proprio che li abbiamo sottovalutati, anzi erano concentrati e consapevoli dell’importanza della gara, che ci avrebbe consentito di qualificarci per la Coppa Italia. Loro erano determinati e tatticamente ben messi in campo. Faccio i complimenti a mister Pagana. Non siamo stati alla loro altezza».

Lo sguardo è già inevitabilmente indirizzato al girone di ritorno: «In trasferta sicuramente non siamo la stessa squadra che c’è a Merate. Nel girone di ritorno avremo più trasferte che partite in casa, e alcuni su campi davvero difficili. Dovremo perciò alzare sicuramente il livello delle nostre prestazioni se vogliamo fare punti in quelle sfide. Tutto sommato il girone d’andata è stato buono, ma siamo obbligati a dover aumentare il livello».

Condividi questo articolo sui Social

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio a 5