Seguici

Calcio

Calcio Lecco, D’Agostino: «Monza da Serie A». Merli Sala: «Sbagliato dar campo». Brocchi rende merito

Il tecnico bluceleste apprezza l’atteggiamento mostrato dalla sua squadra nonostante il poker (4-0) subito per mano dell’esagerata compagine biancorossa

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Dura dodici minuti la partita del “Brianteo” tra un Monza esagerato e un Lecco un po’ troppo arrendevole per poter pensare di compiere l’impresa al cospetto di una squadra già da Serie B. O addirittura da massima serie, come analizzato da mister D’Agostino: vero che sul campo i soldi contano fino a un certo punto, ma va detto che i biancorossi hanno investito dieci milioni di euro malcontati nel mercato di ristrutturazione, mentre i blucelesti hanno lavorato sostanzialmente “a zero”. Sicuramente si poteva fare di più, ma sarà vitale soprattutto non sbagliare partita con la Pergolettese tra sette giorni.

«Per motore, per gamba e anche per caratura tecnica il Monza è quasi due categorie superiori – spiega mister Gaetano D’Agostino -. Dispiace soprattutto per il primo gol arrivato da una palla dietro, ma purtroppo sapevo che al minimo errore il Monza lo avrebbe fatto pagare. Quando vuole giocare, la squadra di Brocchi fa la differenza. I miei ragazzi hanno dato tutto, ma hanno una gamba diversa. Di certo la nostra salvezza non doveva passare da Monza. Gli undici che sono scesi in campo per caratteristiche non ci permettevano di fare le “barricate”, perché avremmo abbassato troppo il baricentro senza proporci mai in attacco. Io ho preferito fare una partita a viso aperto, perché volevo essere propositivo come facciamo sempre. È la nostra mentalità e non posso snaturare la squadra, anche se negli ultimi venti metri potevamo fare meglio. Agostinone? Sono stato obbligato a mandarlo in campo per l’affaticamento di Milillo e per l’influenza di Malgrati, inoltre ha giocato in un ruolo non suo, perchè è mancino e i “braccetti” della difesa a tre devono giocare le uscite con il piede forte. Ha usato l’esperienza».

Gaetano D’Agostino

«Avevamo preparato la partita per provare a vincere – spiega invece Ivan Merli Sala -, ma quando concedi campo a una squadra così poi diventa veramente difficile». Mister Cristian Brocchi ha plaudito i blucelesti: «Il loro atteggiamento mi è piaciuto, hanno voluto giocare la loro partita invece di mettersi in undici sotto la traversa, il Lecco non ha fatto una brutta partita».

Ivan Merli Sala

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

LCN Live

LCN Diretta Facebook va in onda ogni martedì dalle 17 alle 18.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio