Seguici

Basket

Calcio, la ripresa è lontana: «Ipotesi maggio o anche dello stop definitivo»

Difficile che si riparta prima di maggio, ma Tommasi (Aic) ipotizza anche l’inizio di giugno. Sullo sfondo c’è la possibilità del congelamento delle classifiche

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

In questi giorni d’isolamento forzato la domanda degli sportivi e degli appassionati è ricorrente: «Quando si ricomincerà?». Difficile dirlo, oggi, in cui la curva del contagio cresce ancora in via esponenziale. Ed è ragionevolmente molto difficile pensare che si possa davvero ricominciare il prossimo 3 aprile, quando scadrà il Decreto firmato dal premier Giuseppe Conte a inizio marzo. Lo conferma anche Gabriele Gravina, presidente della Figc, parlando a “Radio Anch’io Sport”: «Non sono in grado di escludere nulla, neppure lo stop definitivo dei campionati. La data del 3 aprile mi sembra troppo ravvicinata per ripartire: forse a maggio».

Fine maggio, se non giugno, stando alla stima fatta da Damiano Tommaso, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori (Aic): «Nel nostro ambiente si sta parlando di tornare il 5 aprile, è chiaramente impossibile. L’auspicio è quello di tornare a giocare a fine maggio, nel mese di giugno. Ma se tutto va bene, se tutti facciamo il nostro dovere in questo momento», ha detto l’ex giocatore della Roma a “Che tempo che fa”.

Sarà un bel grattacapo anche per la Serie C, che avrebbe dovuto terminare la stagione regolare alla fine di aprile e in vista c’è il verosimile taglio dei play-off. «Sarà data continuità al sistema con promozioni e retrocessioni. Sono ottimista e dico che il torneo sarà portato al termine. Così non fosse troveremo delle soluzioni ad hoc per dare continuità al contesto», ha detto il vicepresidente Jacopo Tognon a TuttoC.com.

Tutti commenti che, chiaramente, sono riferiti allo sport nazionale, il calcio, ma che sono verosimilmente estendibili anche a tutte le altre discipline sportive che sono praticate in Italia. Stando alle stime, infatti, l’emergenza è destinata a perdurare fino alla fine di aprile, come contenuto nella relazione tecnica del terzo decreto sull’emergenza, con il picco collocato per il 18 marzo, tra due giorni.

Condividi questo articolo sui Social

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket