Seguici

Calcio

26 maggio 1960: le Aquile volano per la prima volta in Serie A

Le reti di Gilardoni, Savioni e Fontanot regolarono il pericolante Venezia, regalando al Presidentissimo Mario Ceppi e alla città intera un traguardo a lungo sognato e inseguito

Un momento della festa del "Mario Rigamonti" del 1960
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Una città non capoluogo di provincia ammessa in Serie A. Sessant’anni fa, per la prima volta nella sua storia, l’Ac Lecco staccava il biglietto per accedere all’Olimpo del calcio italiano: era il traguardo sognato, e poi raggiunto con estremo merito, dalla squadra allestita dal Presidentissimo Mario Ceppi, che vide in Angelo Piccioli l’uomo giusto per guidare un gruppo dal grande talento, pronto per spiccare il grande salto dopo un anno di apprendistato in cadetteria e rinforzato con alcuni acquisti di grande spessore in fase di calciomercato estivo.

I blucelesti duellarono a lungo con Torino, Catania e Triestina, ma il 26 maggio 1960 fu il giorno del giubilo: al “Mario Rigamonti” il pericolante Venezia cadde sotto i colpi di Gotti, Savioni e Fontanot, permettendo alle Aquile di stappare le bottiglie di spumante. Si trattò del culmine di un progetto che vedeva già in cantiere l’espansione dello stadio comunale per volontà del futuro sindaco Alessandro Rusconi: fino a 22mila cuori blucelesti avrebbero battuto contemporaneamente per le sfide alle grandi del calcio nazionale grazie al politicamente molto discusso progetto Meschi.

Torniamo a noi: nel pomeriggio di giovedì 26 maggio sono la punizione a foglia morta di Glauco Gilardoni, la botta secca di Marco Savioni e il rasoterra di Franco Fontanot a regalare il sogno più grande a Ceppi e alla città intera. Le ultime due apparizioni con Parma (1-1) e Catanzaro (2-0) permisero al Torino di vincere il campionato con un punto di vantaggio, ma della cosa, francamente, non si ricorda nessuno: Lecco, sei in paradiso. E sarà tutt’altro che una fugace apparizione.

Ac Lecco 3-0 Venezia (1-0)

Marcatori: Gotti al 37′ pt; Savioni al 20′ st, Fontanot al 37′ st.

Ac Lecco: Bruschini, Bartoli, Cardoni, Gotti, Bicchierai, Duzioni, Savioni, Arienti, Bonacchi, Fontanot, Gilardoni.

Venezia: Bubacco, Tresoldi, Ardizzon, Tesconi, Carantini, Sgorbissa, Guizzo, Santon, Maschietto, Molinari, Voltolina.

Arbitro: Babini di Ravenna.

(Fonte tabellino: “Tutto il Lecco partita per partita”, Fontanelli, Invernizzi, Menicatti, Geo Edizioni, 2018)

RuoloGiocatorePresenzeReti
CEnrico Arienti370
DGiampiero Bartoli110
DRemo Bicchierai370
ARodolfo Bonacchi319
PEugenio Bruschini38-28
DEnnio Cardoni330
CFrancesco Duzioni380
AFranco Fontanot376
DSilvio Franchi140
AAngelo Gandini30
APierluigi Garavino10
AGlauco Gilardoni139
CClemente Gotti336
ACarmine Gravina61
AGiovanni Meregalli10
CRoberto Nistri30
AIstván Nyers278
AMario Saccani10
CMarco Savioni3610
DEzio Tettamanti180
All.Angelo Piccioli
Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio