Seguici

Calcio

Calcio Lecco, staff medico confermato in blocco. Giovanni Saracino è il nuovo preparatore atletico

L’ex preparatore di Siena, Pistoiese e Nazionale Italiana Sci sarà il responsabile della preparazione atletica e sarà affiancato dal giovane Filippo Brambilla

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 5 minuti

Altra giornata di novità al “Rigamonti-Ceppi”. Nella sala conferenze dello stadio lecchese si è tenuta l’attesa presentazione dello staff medico che lavorerà insieme a mister Gaetano D’Agostino e al resto del gruppo di lavoro tecnico, giocatori compresi. Confermata al timone dello staff la dottoressa Chiara Airoldi, responsabile medico, che dirigerà Davide Oltramonti, ortopedico, Daniele Blaseotto, responsabile medico del Settore Giovanile, Alessio Maroni ed Enrico Gianola, fisioterapisti. Novità di gran peso nello staff tecnico: Giovanni Saracini è il nuovo preparatore atletico e sarà affiancato da Filippo Brambilla, ex prof della Berretti e assistente di Gabriele Ratti nel corso della stagione 2018/2019 in Serie D. Ex collaboratore di Antonio Conte al Siena, Saracini fino al 2018 è stato prof della Pistoiese e in precedenza ha rivestito l’incarico presso la Nazionale Italiana Sci. Confermati il vice allenatore Gaetano Mancino e il preparatore dei portieri Carlo Zotti.

«Siamo felicissimi di confermare queste figure nel nostro organico – introduce il Dg Angelo Maiolo -. Voglio qui ringraziare i preparatori Carlo Simonelli e Francesco Benassi; hanno fatto il loro, ma la società ha preso le sue decisioni che vanno in un’altra direzione. Gli auguro una buona carriera. Il nuovo preparatore ha un profilo che fa al caso nostro e per questo motivo è stato ingaggiato. La dott.ssa Airoldi ha fatto sacrifici dal punto di vista economico, mettendo a disposizione anche i suoi macchinari».

Un appello arriva anche alla città: «Ci auguriamo che gli sponsor ci seguano, il nostro presidente onorario Angelo Battazza ci darà una grossa mano sul territorio in tal senso. Speriamo si aggiunga qualcuno a quelli che rimarranno con noi, credo tutti, e siamo pronti ad ascoltare ogni proposta. Il patron mette soldi di tasca sua, ma le risorse arrivano esclusivamente dalle sue tasche. Vogliamo prendere dei giocatori forti e sappiamo che vanno pagati certe cifre, ma questo ci porterà a essere temuti anche negli altri stadi. Voglio ringraziare ancora una volta i tifosi, preziosissimi per noi».

Così la dott.ssa Chiara Airoldi: «E’ stato il Dg Maiolo a volermi a Lecco lo scorso anno e sono contentissima di essere rimasta. Il mio staff mi ha aiutato tantissimo e supportato, spesso sono noiosa. Sono contento anche che sia rimasto mister D’Agostino perché ci ha responsabilizzato, mentre con il Direttore Fracchiolla ci siamo confrontati su un progetto che a me e al mio staff piace tantissimo e ci rende entusiasti. Voglio anche ringraziare i giocatori della scorsa stagione, mi hanno aiutato parecchio nello svolgere questo lavoro».

L’emergenza medica legata al Covid-19 ha toccato forte le squadre: «Eravamo pronti alla ripartenza se si fosse andati in questa direzione, con un laboratorio già individuato per le eventuali analisi. I medici della Lega sono stati sempre in contatto tra di loro, ma spero che il protocollo venga semplificato anche per renderlo meno costoso. Vedremo cosa accadrà tra novembre e dicembre»

La preparazione atletica avrà un ruolo più che cruciale, perchè tanti giocatori ci arriveranno dopo cinque mesi di stop: «Sarà un anno molto particolare, agosto e settembre saranno mesi molto difficili, con una buona gestione dei carichi da effettuare dando una mano ai preparatori. Sarà difficile perché alcuni si saranno allenati, mentre di altri non lo sappiamo in questo momento. Faremo test e valutazioni funzionali per evitare di avere un aumento degli infortuni».

In programma c’è anche l’allestimento di una palestra sotto la Tribuna, tanto che l’assessore Nigriello è giunto allo stadio nel pomeriggio per un sopralluogo e il vicepresidente Gino Di Nunno si porterà nel Lecchese sabato. «Questo stadio è il nostro biglietto da visita – spiega Maiolo -, è giusto che qui ci sia tutto a livello della categoria: lo scorso anno ci siamo arrabattati con la palestra, ma sulla novità è d’accordo anche il patron. Sono altre risorse da investire, queste».

Saracino: la scheda

Giovanni arriva a Lecco dove ritrova Gaetano D’Agostino che ha conosciuto a Siena, quando il mister bluceleste giocava in Serie A. Sempre a Siena, Saracini lavora agli ordini di Antonio Conte e nel suo curriculum vanta anche una esperienza alla Pistoiese.

Brambilla: la scheda

Filippo nasce il 6 ottobre 1994 a Lecco, dove ha ricoperto negli ultimi tre anni il ruolo di preparatore atletico in Prima Squadra, Berretti e Allievi. Nel febbraio del 2019 ottiene con il massimo dei voti la Laurea Magistrale in Scienze Motorie con specializzazione in Scienza Didattica e Tecnica dello Sport. A gennaio 2020 ottiene l’abilitazione da Preparatore Atletico FIGC.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio