Seguici

Calcio

U.S.D. Brianza Olginatese, presentata la nuova realtà: organigramma, obiettivi, maglia e primo acquisto. Foto e parole dei protagonisti

Via il sipario per la nuova creatura del calcio lecchese, che scalda i motori per il prossimo campionato di Eccellenza e guarda dritta al futuro grazie a un ancor più florido settore giovanile

Presentata ufficialmente la nuova realtà del territorio USD Brianza Olginatese MANGILI/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 7 minuti

Si apre il sipario sulla USD Brianza Olginatese, il nuovo sodalizio presentato ufficialmente all’Hotel Melas di Merate, nella serata di giovedì 2 luglio. Numerosi gli interventi nel corso della conferenza stampa, circa quello che si propone di essere un nuovo colosso territoriale, a livello giovanile e di prima squadra. Infatti l’Academy godrà dell’unione dei già ricchi serbatoi di Olginatese e ACD Brianza Merate, mentre la neonata prima squadra è pronta ad affrontare il campionato di Eccellenza, sotto la guida tecnica di mister Giovanni Arioli, e fresca del primo colpaccio di mercato Oltjan Berberi, ex bomber della Casatese.

Le parole dei protagonisti: Roberto Spreafico, Presidente (ex Presidente ACD Brianza Merate)

«Il dialogo è partito da un mese, man mano poi siamo stati sempre più vicini. Abbiamo tra le società punti comuni forti come il settore giovanile. La volontà del sodalizio è di allargare il territorio da Vimercate a Colico. Unire forze è un acceleratore in un momento complicato. L’obiettivo è guardare al futuro più forti e costruire una realtà che ha voglia di emergere, partendo dai giovani. I numeri sono di 500 atleti nel settore giovanile. Puntiamo a fare bene in Eccellenza. Avremo due  Juniores regionali fascia A, e via via tutte le categorie fino ai primi calci. Ci saranno due matricole separate».

Flavio Redaelli, Vicepresidente (ex Presidente USD Olginatese)

«Bisogna continuare con quanto creato da mio fratello a suo tempo e continuare la sua volontà di insistere, di trovare un modo di far crescere ragazzi, aumentando la professionalità. Ricordiamo che il 29 giugno 2019  i nostri Allievi sono stati campioni d’Italia. Questa è una base di partenza. Vogliamo un settore giovanile professionale, educativo. Il discorso prima squadra ci ha portato a fare le scelte fatte. Abbiamo individuato con il Brianza persone con cui andare avanti in questa avventura. Serve il sostegno di tutte persone intorno».

Redaelli e Spreafico, vicepresidente e presidente dell’USD Brianza Olginatese MANGILI/LCN SPORT

Massimo Panzeri, sindaco di Merate

«Salutare un nuovo progetto è sempre bello. C’è un entusiasmo importante creato da questa nuova avventura. Voglio fare un in bocca al lupo a nuovo sodalizio, da cittadino, appassionato, tifoso e rappresentante di una delle due città che compongono questa nuova alleanza, che ci auguriamo porti risultati. L’Olginatese è sempre stata un punto di riferimento. Speriamo arrivi soddisfazione a tutto il nostro territorio. L’anno scorso abbiamo fatto un investimento importante per campo sintetico. Oggi ne abbiamo due. Dal punto di vista infrastrutturale continua la crescita del Brianza che è stata costante e ha portato a ottenere grandi risultati. Mi auguro che venga tenuta presente la territorialità, che sia data possibilità ai ragazzi di fare sport e competere ai massimi livelli. Mi aggregherò alla prima squadra come tifoso. Mi auguro di essere qui l’anno prossimo a festeggiare la presentazione della squadra per la Serie D».

Marco Passoni, sindaco di Olginate

«L’amministrazione ci deve mettere del suo. Gli investimenti passati sono stati sfruttati. L’impegno dell’Olginatese è sempre stato importante, alto, dalle giovanili fino alla prima squadra. C’è bisogno da parte dell’amministrazione di una marcia in più. Questo periodo ci ha rallentato, ma ammiro lo sforzo che è stato fatto. Questa è una ripartenza, forse anche più difficile: non è facile quando due società si devono parlare, magari con due stili diversi. Credo che la fusione possa solo portare ad ottimi risultati. Mi auguro che la società sia di aiuto e sostegno a ragazzi e territorio».

Un frangente della presentazione della nuova realtà MANGILI/LCN SPORT

Fabio Galbusera, Direttore Generale

«Mi preme ringraziare anche il terzo presidente ossia il signor Astuti che ha collaborato per la sinergia tra società. Al di là di cambio di denominazione c’è Brianza Olginatese Academy, società che farà puramente settore giovanile, ed è quello che interessa più come base. La capienza più che raddoppiata di partecipanti porta grandi vantaggi. Spaziamo per poter prendere più ragazzi possibili in futuro, potenzialmente poi per la prima squadra: questa è sempre stata l’impronta di Olginatese e Brianza. Non è sempre semplice mettere assieme delle realtà.

Abbiamo grande voglia di cominciare. Abbiamo visto tante fusioni iniziare in una maniera e finire in un’altra, ma da noi c’è tanta voglia e consapevolezza di fare bene. Ringrazio le amministrazioni comunali: avremo 6 campi sportivi a disposizione. Sarà un’unica famiglia. Vogliamo creare qualcosa di intimo ma professionale al tempo stesso. L’ambizione è quella di proseguire e andare sempre più avanti. So che il sindaco Passoni si sta muovendo per poter trasformare il campo in erba in sintetico, per consentire una maggiore attività ai ragazzi.
Ringrazio i collaboratori che hanno accettato determinate scelte che avrebbero potuto anche essere non gradite.

Il direttore generale Fabio Galbusera in un momento del suo discorso MANGILI/LCN SPORT

Siamo qui per dar fastidio. Il nostro obiettivo è creare qualcosa di particolare. Serviranno spirito di collaborazione e grande voglia di andare avanti.
Le due società avranno due responsabili per settore giovanile, uno per agonistica, uno fino alla scuola calcio, ognuno con propria autonomia ma ambito di collaborazione.  I ragazzi si alleneranno sempre nei territori dove sono stati finora. Nella parte agonistica ovviamente si faranno altre scelte.
L’allenatore della prossima stagione sarà Giovanni Arioli, già 3 anni fa in Serie D con noi. Abbiamo scelto lui visto che conosce già l’ambiente. Ce la metteremo tutta per centrare la promozione.

Una parte dei giocatori di Olginatese e Brianza verranno confermati. Abbiamo tesserato Oltjan Berberi. E’ stato un sacrificio di carattere economico importante, ma consapevoli che questo doveva essere un sacrificio per immagine. Era un giocatore con tante richieste, il fatto che ci abbia scelto è motivo d’orgoglio.
Pizzini è confermato, e credo che insieme siano una coppia importante. Come sempre le partite e i numeri ci diranno dove potremo arrivare».

Il neoacquisto Oltjan Berberi, reduce dalla storica stagione con la Casatese MANGILI/LCN SPORT

Giovanni Arioli, Tecnico prima squadra

«Sono emozionato. Contento di esser tornato in questa nuova società. Il Direttore mi ha spiegato velocemente di questo nuovo progetto e penso che sia una cosa importante. Da giocatore ho sempre dato tutto, ero un allenatore già in campo. L’obiettivo è di dare organizzazione alla squadra, ci auguriamo di essere vincenti. E’ dura, faremo di tutto per portare la nave dove deve arrivare. Ho capito l’entusiasmo del presidente per questa nuova avventura. Mi auguro di dare soddisfazioni. Il campo ci dirà se abbiamo fatto cose importanti».

La bellissima maglia dell’USD Brianza Olginatese MANGILI/LCN SPORT
Il logo della nuova Academy MANGILI/LCN SPORT

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio