Seguici

Calcio

Eccellenza, Luciano Manara: presentazione ufficiale per la compagine biancoazzurra

Cerimonia di rito a Barzanò per Prima squadra e Juniores dei “bersaglieri”, pronti ad affrontare con tanto entusiasmo una stagione impegnativa

Luciano Manara Eccellenza stagione 2020/2021 MANGILI/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 8 minuti

Serata di presentazioni in casa Luciano Manara, con la prima squadra ai blocchi di partenza della prossima Eccellenza, e la Juniores Regionale A pronta per affrontare un bel cammino. In quel di Barzanò, dirigenza e staff tecnico dei “bersaglieri” hanno parlato e mostrato ufficialmente al pubblico le rose delle due compagini. La stagione 2020/2021 si prospetta senza dubbio impegnativa, ma l’entusiasmo e la voglia di stupire non mancano di certo in casa biancoazzurra, forti anche giustamente delle già solide basi gettate.

I ragazzi della Juniores Regionale A MANGILI/LCN SPORT

Juniores Regionale A

Apertura di serata con le parole del presidente Elio Riva: «Ci stiamo organizzando per ripartire con la nuova stagione. Voglio salutarvi, e ringraziare tutti i ragazzi che hanno deciso di rimanere a dare una mano. Sono sicuro che il gruppo della Juniores Regionale A si farà valere. Juniores e prima squadra sono due gruppi ben distinti, ma comunque qualcuno può salire. Il gruppo è di 20 giocatori, e voglio vedere impegno assoluto. Al gruppo 2003 faccio i complimenti, e ai 2002 chiedo di continuare a dare una mano come già fatto».

Tocca poi al Direttore Sportivo Massimiliano Colombo: «La Juniores è una parte allenante della prima squadra. Sono contento dello staff tecnico, dedicato praticamente solo per la Juniores: mister Paolo Santambrogio, il vice Andrea Riva, il preparatore atletico Luca Berti Rigo, il preparatore dei portieri anche della prima squadra Mauro Pozzoli. Ai ragazzi dico che per arrivare in prima squadra bisogna lavorare sempre bene sotto. La prima squadra è in Eccellenza e serve gente preparata».

Staff tecnico e dirigenza Juniores Regionale A MANGILI/LCN SPORT

Mister Paolo Santambrogio ha voglia di ricominciare: «Non vedo l’ora di iniziare dopo 5 mesi che non si gioca a pallone. L’entusiasmo che voglio è quello di quando ci siamo trovati per la prima volta. Ognuno deve avere l’obiettivo di arrivare in prima squadra, e poi c’è l’obiettivo da raggiungere tutti insieme. Quella è la benzina che ci serve per spingere. I 2003 si stanno affacciando a quelle categorie che gli spetteranno nei prossimi anni. Il 24 agosto inizieremo col primo allenamento, e abbiamo inoltre già stabilito le amichevoli».

Il preparatore atletico Luca Berti Rigo “mette in guardia” i ragazzi: «Dal 3 agosto i ragazzi saranno monitorati con un’applicazione sul cellulare, che tiene conto di tutti i movimenti. È importante arrivare in condizione accettabile per poi non farsi male dopo».

La formazione (incompleta) della Juniores Regionale A MANGILI/LCN SPORT
La rosa della Juniores Regionale A MANGILI/LCN SPORT

Prima squadra (Eccellenza)

Di nuovo parola al presidente Elio Riva: «Ripartiamo dall’Eccellenza. Ce l’abbiamo fatta. L’obiettivo di quest’anno è che l’Eccellenza per il Manara sia la Serie A. Siamo ambiziosi, vogliamo rimanere lì. Strutture, organizzazione, abbiamo tutto per fare bene qui. Sono contento di quello che abbiamo organizzato per la prossima stagione. C’è stato l’inserimento di tanti giovani, e mi inorgoglisce la decisione di seguirci. La cosa più importante è il gruppo, l’anno scorso lo spogliatoio è stato spettacolare. Grazie ai vecchi per la stagione, grazie ai nuovi per aver accettato di venire a darci una mano».

I nuovi acquisti a disposizione di mister Abaterusso MANGILI/LCN SPORT

E di nuovo anche il DS Massimiliano Colombo: «Sono convinto che ho fatto una squadra molto competitiva. L’Eccellenza era la categoria che si addiceva per il Manara, e per me e lo staff è nuova. Abbiamo un mix di giovani e vecchi, e i giovani arrivati sono stati tutti cercati. Il mister lavora su quello, su aspetti tecnici e tattici, e so che ho gente e giocatori che arrivano da Eccellenza. Il Manara ha fatto una squadra per rimanerci. Non siamo classificate tra le grandi armate, ma dobbiamo mantenerci. Bisogna lavorare da sotto. Lo staff tecnico è rimasto uguale, tranne che per il preparatore dei portieri Pozzoli, ex nostro portiere, unico volto cambiato».

Dirigenza e staff tecnico parlano ai giocatori MANGILI/LCN SPORT

Mister Claudio Abaterusso dedica parole particolari ai suoi ragazzi, toccando svariati aspetti: «Non so cosa aspettarmi da quest’anno. Sulla carta si possono spostare degli aspetti tattici, ma poi bisogna vedere il campo. Voglio subire la categoria, son sempre stato in panchina affiancando allenatori che mi spiegavano la categoria. Spero di incontrare squadre che ci mettano in difficoltà. Sta a me e sta a voi ragazzi ricredere nel progetto, e fare quel pizzico di fatica in più rispetto a quanto fatto in Promozione. Ci son stati momenti difficili, come a Ottobre. Anche quest’anno abbiamo curato la parte psicologica. C’è qualche doppione in qualche ruolo, voluto apposta, poiché non voglio soffrire per un ruolo specifico. C’è da spigolare, ma con categoria nuova è così. Diamoci una mano vicendevolmente. Sono ambizioso, e la prima cosa è il gruppo. Cerchiamo di sfruttare campo a nostro vantaggio. Bisogna mettersi in testa di stare davanti, e sicuramente daremo di più. Sulla carta siamo nel mezzo, poi vediamo».

Mister Claudio Abaterusso in un momento del suo discorso ai ragazzi MANGILI/LCN SPORT

Chiose finali per gli altri elementi dello staff tecnico, per primo il Prof Rinaldo Longhi, portato in palmo di mano da mister Abaterusso: «Bisogna mettersi al servizio della squadra. Non deve essere un problema giocare dieci minuti, e allenandosi con l’atteggiamento sbagliato si rischia di danneggiare se stessi e gli altri. Ognuno è un ingranaggio in una squadra».
Una veloce battuta per il Team Manager Alessio Magrini: «Non vedo l’ora di iniziare. Ci sono tante squadre belle da affrontare e sono davvero carico».
Chiude il giro di interventi il preparatore dei portieri Mauro Pozzoli: «Sono tornato a casa dopo un po’ di anni, qui in tanti mi conoscono. Alla fine il gruppo fa il 90% di una squadra»

I giocatori della prima squadra ascoltano le parole di staff e dirigenza MANGILI/LCN SPORT
La rosa della prima squadra di Eccellenza MANGILI/LCN SPORT

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio