Seguici

Ciclismo

Ciclismo. La randolario 2020 diventa “by yourself”

Iniziativa del Bike Team Formaggilandia 2: gli iscritti all’edizione 2020 potranno scegliere fra i due percorsi di 200 e 100 chilometri, affrontarli in solitaria e ottenere il diploma

La partenza dell'edizione 2019
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Quest’anno non sarà Randolario tradizionale, ma “Randolario 2020 by yourself“. Ad annunciarlo è la società organizzatrice, il Bike Team Formaggilandia2 Malgrate

A partire dal primo di agosto, e sino alla fine di ottobre, tutti gli iscritti alla Randolario potranno decidere di effettuarla da soli, replicando il percorso della celebre randonnée primaverile. Il regolamento è molto semplice: dopo essersi iscritti, i partecipanti alla gara potranno effettuare il percorso e inviare la traccia agli organizzatori come prova.

I partecipanti potranno effettuare uno dei due percorsi : Randolario 200 km (Lecco, Bellagio, Como, Cerano d’Intelvi, Colico, Bellano, Cortenova, Ballabio, Lecco); MiniRandolario 100 km (Lecco, Colico, Bellano, Cortenova, Ballabio, Lecco). A tutti gli iscritti sarà garantito il gadget previsto. Chi completerà il percorso, e invierà la traccia all’organizzazione, riceverà inoltre a casa il diploma di partecipazione.

«La manifestazione vera nel 2021»

«La Randolario prima che una corsa è una festa, un ritrovo per appassionati del pedale che arrivavano da tutto il nord Italia – dichiara il presidente del Bike Team Formaggilandia2 Roberto Maggioni – Purtroppo le norme stringenti, a causa della pandemia, non ci permettono di organizzare la manifestazione come vorremmo noi. Non potremmo avere i classici ristori, il pasta party e tutte quelle attività che rendono la nostra gara molto più simile a un ritrovo tra amici che a una vera competizione. In queste condizioni abbiamo preferito annullarla e rinviarla al 2021, sperando in un miglioramento delle situazione generale».

La solidarietà va avanti

Dopo l’annullamento dell’edizione classica, è nata l’idea della versione “by yourself”. Le motivazioni dietro questa scelta sono soprattutto benefiche. «La pandemia ha fermato la corsa, ma non certo la nostra voglia di solidarietà. Martina ha bisogno del nostro sostegno per proseguire le sue cure, quindi abbiamo trovato un modo diverso per mantenere viva sia la parte sportiva che quella solidale. Gli iscritti alla Randolario 2020 potranno partecipare a questa versione “in solitaria”, oppure mantenere l’iscrizione per il prossimo anno» conclude Maggioni. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito www.randolario.it.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Ciclismo