Seguici

Calcio

Il Lecco supera l’esame Alessandria: vittoria di qualità e spessore

I blucelesti la sbloccano subito con Galli e raddoppiano con Iocolano, poi nella ripresa gestiscono e si divertono. Nel finale la rete di Mora riapre i giochi, ma la prova di maturità della squadra di D’Agostino impressiona

L'inserimento vincente di Galli per il gol del vantaggio BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Era un esame, vista la forza dell’Alessandria, e il Lecco lo supera con voti alti. In un Rigamonti Ceppi con il ritorno del pubblico (circa 600 presenze) maturano tre punti pesanti, la sensazione di forza e capacità di gestire i diversi momenti del match, e anche un pizzico di apprensione nel finale che mostra la capacità di soffrire.

Al 6′, alla prima occasione, il Lecco sblocca: cross di Cauz dopo lo scambio con Capoferri e inserimento centrale perfetto di Galli che in spaccata la sblocca. I ritmi non sono altissimi, grande densità in mezzo al campo, le occasioni latitano fino al 27′ quando Mangni prende il tempo a sinistra e scende, non riuscendo però né a tirare né a servire Mastroianni liberissimo al centro.

Al 35′ il raddoppio: ancora Mangni a destra, si infila in un buco che non c’è ma il rimpallo favorisce Iocolano, che si gira e con un mortifero rasoterra di destro sul palo lontano insacca il gol del 2-0. Solo nel finale i piemontesi si fanno vedere, cross sul secondo palo per Mora che non arriva sul pallone, in una situazione di gioco che la difesa bluceleste non soffre.

Ripresa: si vede anche lo spettacolo

Subito brivido a inizio ripresa con la conclusione dai trenta metri di Casarini, che non va lontano dal palo; al 49′ Mastroianni prende palla dalla stessa posizione, ma sul mancino, e conclude alto. Minuto 54, il numero nove bluceleste lancia lungo per l’inserimento di Mangni che viene anticipato di pochissimo dall’uscita di Crisanto. Poco dopo punizione di Iocolano dal vertice sinistro dell’area, morbido tra le braccia del portiere ospite. Al 60′ si vede finalmente Corazza che dal vertice dell’area piccola prova la rovesciata, alzandola sopra la traversa.

Spettacolare azione del Lecco al 67′: a sinistra uno due Capoferri-Mangni, cross dentro per Capogna, subentrato a Mastroianni, piattone e gol ma in leggero fuorigioco.

All’80’ Iocolano conduce la ripartenza con un tre contro due, scarica a sinistra su Capogna che fa un capolavoro sterzando dal mancino sul destro: conclusione di interno e palo pieno.

L’Alessandria, nel momento migliore del Lecco, inventa la rete per accorciare le distanze: Rubin cambia gioco, torre di Chiarello, Mora si sposta il pallone e conclude di potenza sul palo lungo alle spalle di Bertinato. Il Lecco soffre nel recupero ma porta a termine un successo importantissimo, per la forza dell’avversario e per la classifica.

Calcio Lecco 1912 2-1 Us Alessandria (2-0)

Marcatori: Galli (L) al 6′; Iocolano (L) al 35′; Mora (A) all’85’.

Calcio Lecco 1912 (3-4-1-2): Bertinato; Celjak, Marzorati, Cauz; Nesta, Galli (Lora al 72’), Marotta, Capoferri; Iocolano (Moleri al 88’), Mangni (D’Anna al 88’), Mastroianni (Capogna al 64’). A disposizione: Pissardo, Lora, Giudici, Malgrati, Porru, Merli Sala, Purro, Raggio, Bolzoni. Allenatore: Gaetano D’Agostino.

Alessandria (3-4-2-1): Crisanto; Blondett, Cosenza, Scognamillo (Macchioni al 46’); Mora, Casarini, Suljic (Castellano al 64’), Celia (Rubin al 75’); Di Quinzio (Frediani al 75’), Corazza, Arrighini (Chiarello al 64’). A disposizione: Crosta, Parodi, Gazzi, Poppa, Bellodi. Allenatore: Angelo Gregucci.

Ammoniti: Mastroianni, Marzorati per il Lecco; Scognamillo, Mora per l’Alessandria. Espulsi: Mora (A) al 86’.

Arbitro: Sig. Daniele Rutella (Enna).
Assistenti: Sig. Stefano Camilli (Foligno) – Sig. Andrea Cravotta (Città di Castello).
IV Ufficiale: Sig. Andrea Calzavara (Varese).

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio