Seguici

Basket

Troppa Venezia per le pantere, al Taliercio gara decisa già nel primo quarto

Seconda giornata di campionato in Serie A1 nel turno infrasettimanale: in Laguna il Costa è sconfitto nettamente, 98-60. Differenza notevole di fisicità ed esperienza, con le padrone di casa in grado di conquistare 60 rimbalzi

Un'azione di gioco (Foto Alessio morgese)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Niente da fare per le pantere: troppo forte l’Umana Reyer, che è scappata fin dal primo quarto, chiuso sul +16, 28-12 ed è sempre stata in controllo del match fino al 98-60 finale. Le venete hanno dominato a rimbalzo, aspetto su cui chiaramente avevano un vantaggio importante in termini di fisicità e di esperienza: 60 quelli totali, di cui addirittura 20 in attacco, trovando punti da seconde chance, ma anche tanti spunti in contropiede, oltre ad una produzione interessante dalla panchina (33 punti). Buona la reazione nei due quarti centrali per la Limonta Costa Masnaga, quando ha comunque limitato il gap (26-20 e 20-17 i parziali), per poi subire un altro break importante nell’ultimo quarto. Per le pantere in doppia cifra Jess Kovatch con 14 punti e Matilde Villa con 11.

Del Pero: «Lagunari costruite per vincere»

A commentare la sconfitta al Taliercio c’è Beatrice Del Pero: «Venezia è una squadra costruita per vincere, fisicamente erano nettamente più forti di noi e chiaramente non abbiamo retto l’urto sotto canestro. Forse ci è mancata un po’ di cattiveria nell’approccio alla gara: sapevamo quanto fosse difficile, ma in fondo come lo sarà tante altre volte in questa stagione. Dovremo approcciare alle partite con più determinazione, pensando che in gare così non abbiamo nulla da perdere. Già adesso, però, Venezia è un capitolo chiuso: dobbiamo ricaricare le energie, allenarci al massimo in questi due giorni per preparare la partita di sabato sera contro Lucca che è molto più alla nostra portata e dove dovremo dare il massimo».

Allievi: «Approccio troppo morbido»

Anche Vittoria Allievi ha parlato di un approccio non ottimale: «Abbiamo avuto un approccio un po’ morbido alla partita e, anche per questo, abbiamo sofferto eccessivamente la loro fisicità. Sicuramente dobbiamo lavorare ancora molto sia in difesa che in attacco, ma i margini di miglioramenti sono ampi e ce la metteremo tutta per fare passi avanti giorno dopo giorno e per cercare di portare a casa i primi due punti della stagione».

Il tabellino del match

Umana Reyer Venezia – Limonta Costa Masnaga 98-60 (28-12; 54-32; 74-49)
Umana Reyer Venezia: Penna 10, Fagbenle 8, Petronyte 20 (21 rimbalzi), Bestagno 17, Meldere ne, Natali, Pan 2, Anderson 18, Carangelo 9, Celani, Leonardi 2, Attura 12. All: Ticchi

Limonta Costa Masnaga: M. Villa 11, Jablonowski 6, Kovatch 14, Spinelli 9, Nunn 4, E. Villa 4, N’Guessan 2, Allievi, Del Pero 4, Osazuwa 6. All: Seletti

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket