Seguici

Calcio

Como-Lecco: partita a porte aperte, ma non per i tifosi blucelesti. L’ha deciso il Prefetto

La Prefettura locale ha scelto di aprire all’accesso dei tifosi al “Sinigaglia”, ma ha contestualmente deciso di non consentire la vendita ai lecchesi

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Novità importanti in vista dell’atteso Derby del Lario di domenica pomeriggio. Durante il pomeriggio odierno, infatti, il Prefetto di Como dott. Ignazio Coccia, in occasione della partita Como-Lecco, valevole per il Campionato di Serie C, girone “A” e in programma presso lo stadio “G. Sinigaglia”, ha adottato le varie prescrizioni.

Tramite il provvedimento firmato nel corso della giornata odierna è stato istituito il divieto di vendita dei tagliandi di ingresso ai non residenti in provincia di Como. Inoltre, è stata istituita la vendita obbligatoria degli stessi presso le ricevitorie individuate dalle società porti e, sotto la loro diretta responsabilità e nella più rigorosa osservanza delle varie prescrizioni e cautele di carattere sanitario, previa esibizione, da parte dell’acquirente, di un documento di identità.

L’affluenza massima consentita, come reso noto da Regione Lombardia durante le scorse settimane, è di mille persone, e comunque non superiore al 25% della capienza. All’interno dell’impianto dovrebbero assieparsi circa 500 persone.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio