Seguici

Calcio

Dilettanti, la LND cancella le attività di carattere nazionale: priorità a quelle territoriali

In uno scenario caratterizzato dalla pressoché totale incertezza, dovuta all’evolversi della situazione sanitaria, il Consiglio Direttivo LND prova a tracciare una via

Brianza Olginatese nella gara interna di settembre di Coppa con la Pontelambrese MANGILI/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Nello stato di incertezza e caos in atto, legato alla situazione contingente, è arrivato nel pomeriggio odierno un nuovo comunicato della LND. All’ordine del giorno il prosieguo e l’ultimazione della corrente stagione sportiva. L’intento è quello di salvaguardare le manifestazioni “territoriali”, privandosi pertanto di quelle a carattere nazionale quali la fase finale della Coppa Italia Dilettanti e gli spareggi tra le vicecapolista di Eccellenza. Auspicata per il 4 dicembre la ripresa degli allenamenti, al termine cioè del vigente DPCM; un’ipotesi, tutta da vagliare poi nel concreto in base agli sviluppi della situazione sanitaria.

I giocatori del Luciano Manara MANGILI/LCN SPORT

Il testo integrale del comunicato della LND

Prosecuzione e completamento della stagione sportiva. È stato questo il tema principale affrontato dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi oggi in videconferenza per la quasi totalità dei suoi componenti.

Pur considerando il protrarsi dell’emergenza sanitaria e le incertezze legate ai cambiamenti delle misure di contenimento al contagio da coronavirus, l’obiettivo principale resta quello di privilegiare lo svolgimento e il completamento delle attività sul territorio. Per questo il massimo organismo della LND ha deliberato l’annullamento della Fase Nazionale della Coppa Italia Dilettanti, degli Spareggi tra le Seconde Classificate di Eccellenza e della Fase Nazionale del Campionato Juniores Regionale. Annullati, per la stagione 2020-2021, anche i Tornei delle Regioni, sia di calcio a 11 che di calcio a 5.

Nell’immediato, immaginando la possibilità di poter riprendere le attività appena dopo il termine di efficacia dell’attuale DPCM, la LND ha ipotizzato la ripresa degli allenamenti a partire dal 4 dicembre, per le due settimane successive. Spazio poi ai recuperi delle gare non disputate e infine agli incontri dei campionati. Ipotizzando lo scenario migliore, restrizioni permettendo, la LND intravede nello svolgimento completo dei calendari, con gare di andata e ritorno e annullamento della disputa di play-off e play-out (ad eccezione dei Comitati Regionali che hanno modificato il format), la conclusione ottimale della stagione, anche prevedendone l’estensione oltre il 30 giugno, previa richiesta e approvazione da parte della FIGC.

“Era importante dare un’indicazione chiara alle Società in ordine al futuro delle attività – ha spiegato il Presidente Cosimo Sibilia – l’annullamento delle manifestazioni nazionali ci permette di liberare spazi utili per agevolare la prosecuzione e il completamento delle diverse competizioni, con l’augurio che tutto possa riprendere al più presto. Ovviamente si tratta di uno scenario subordinato all’evoluzione della pandemia e alle conseguenti determinazioni del Governo”.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio