Seguici

Calcio

Alla fine sbuca Malgrati! Il Lecco sbanca Grosseto nel recupero e vola al terzo posto in classifica

Il capitano sbuca a un minuto dalla fine e regala tre punti quasi insperati ai blucelesti, andati in vantaggio con Capogna e raggiunti dalla stoccata di Pedrini. Seconda vittoria di fila

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Seconda affermazione consecutiva per la Calcio Lecco 1912, che vince una gara diventata battaglia a Grosseto e s’innalza al terzo posto della classifica. I blucelesti giocano una buona gara allo “Zecchini”, vanno subito in vantaggio con Capogna e sfiorano il raddoppio, salvo poi concedere il pareggio ai biancorossi soprattutto per colpe proprie. Nella ripresa il direttore di gara nega un rigore solare a Marco Moleri, poi annulla giustamente una rete di Ciolli nel finale per un intervento violento di Cretella su Pissardo; a un minuto dalla fine del recupero ecco la stoccata vincente di capitan Andrea Malgrati, che si scrolla di dosso un periodo difficile e regala tre punti pesantissimi, diventati quasi insperati ma conquistati con merito sulle ali dei senatori.

Grosseto-Lecco: la cronaca

Al settimo minuto il Lecco passa subito: Nesta crossa dalla destra, Giudici fa da sponda e trova il netto fallo di mano di Polidori; dal dischetto Capogna non è perfetto, ma Barosi non riesce ad opporsi con la giusta forza al tiro del centravanti bluceleste, al quarto centro stagionale. I padroni di casa crescono e, al quarto d’ora, trovano la traversa con un tiro da fuori di Vrdoljak; al ventesimo, invece, sono Malgrati e Merli Sala a rischiare di combinare una frittata in uscita. Minuto ventiquattro: Boccardi scappa, in sospetto fuorigioco, sulla destra, crossa al centro ed è ancora Malgrati a salvare a ridosso della linea della porta. Al 29′ Nesta converge dalla destra, calcia con il sinistro e manca la porta di poco, mentre al 35′ Galligani soffia la palla a Capogna sulla trequarti e serve Pedrini, bravo a battere Pissardo con un tiro dal limite che si spegne a ridosso del palo alla sinistra del portiere bluceleste.

Nella ripresa non accade nulla fino al quarto d’ora, quando Ciolli stende nettamente Moleri in area di rigore, ma l’inadeguato Carrione di Castellammare di Stabia lascia correre. Alla mezz’ora è Pissardo a bloccare la stoccata di Cretella, mentre poco dopo Russo mette fuori una buon calcio piazzato dal limite. Al quarantesimo succede di tutto: palla vagante in area, Cretella colpisce in testa Pissardo proteso in uscita bassa, Ciolli mette la palla in fondo al sacco, ma Carrione, nonostante il cattivo consiglio del guardialinee e il ritardo nel fischio, assegna il giusto calcio di punizione ai blucelesti e annulla la rete dei toscani. Sul più bello arriva l’apotesi: calcio d’angolo messo perfettamente al centro da Nesta, sul secondo palo di stacca Malgrati che colpisce di testa con potenza e batte l’incolpevole Barosi.

Grosseto 1-2 Lecco (1-1)

Marcatori: Capogna (L) su rigore Pedrini (G) al 36′ p.t. Malgrati (L) al 48′ s.t.

Grosseto (4-3-1-2): Barosi; Polidori (dal 31′ s.t. Simeoni), Gorelli, Ciolli, Campeol; Sicurella (dal 16′ s.t. Moscati), Vrdoljak (dal 16′ s.t. Fratini), Sersanti; Pedrini (dal 23′ s.t. Russo); Boccardi (dal 16′ s.t. Cretella), Galligani (Antonino, Fomov, Pierangioli, Manicone, Consonni, Raimo, Bertoli). All. Magrini.

Calcio Lecco 1912 (3-4-2-1): Pissardo; Merli Sala, Malgrati, Celjak (dal 1′ s.t. Moleri); Nesta, Marotta (dal 23′ s.t. Lora), Bolzoni, Capoferri; Mangni, Capogna (dal 20′ s.t. Mastroianni), Giudici (dal 36′ s.t. Haidara) (Bertinato, Bonadeo, Del Grosso, Porru, Nannini, Haidara, Raggio, Kaprof). All. D’Agostino.

Note: Giornata serena, terreno in discrete condizioni; espulso Magrini allenatore del Grosseto, per proteste al 40′ s.t.; ammoniti Sicurella, Polidori, Ciolli (G) e Lora, Moleri, Mangni, Merli Sala (L); angoli: 10-2

Arbitro Carrione di Castellammare di Stabia.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio