Seguici

Motori

Doppio podio: grandi soddisfazioni per la scuderia Abs Sport

Il valsassinese Giancarlo Junior Maroni domina nel Formula Challenge a Castelletto di Branduzzo, la coppia Veronesi-Berisonzi sfiora la vittoria ed è seconda nel rally di Pomarance in Toscana

Il valsassinese Giancarlo Junior Maroni su Osella PA 21/J
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 5 minuti

Domina la scena la Scuderia Abs Sport in un weekend da incorniciare, grazie a un successo assoluto nel Formula Challenge a Castelletto di Branduzzo e un secondo posto assoluto nel Rally di Pomarance. Splendidi protagonisti Giancarlo Junior Maroni in pista e Luca Veronesi-Fabio Berisonzi nel rally toscano.

Dopo un’ottima stagione nelle gare del Civm, il valsassinese Maroni è tornato alla disciplina che lo ha lanciato nell’automobilismo, sempre alla guida dell’Osella PA 21/J, dominando la scena nel secondo round dell’Italiano di Formula Challenge, scrivendo per la terza volta il proprio nome nell’albo d’oro del Trofeo Valpolcevera sulla pista pavese. Vittoria limpida e per certi versi mai in discussione quella di Maroni a Castelletto di Branduzzo, con tre vittorie in altrettante manche disputate.

«Sono davvero felice del successo sulla pista pavese – commenta Giancarlo – Che dire, sono rimasto sorpreso anch’io della maneggevolezza e dell’assetto del mio prototipo, evidentemente le tarature fatte per le gare di salita si sono rivelate azzeccate anche per la pista. Già nelle prove avevo visto il margine che avevo, quindi ho cercato di non commettere errori, soprattutto nella parte più scivolosa della pista. Tutto è andato per il meglio e il successo nella finale è stata la naturale conseguenza di quanto fatto nelle manche precedenti. Non so se seguirò tutto il campionato di Formula Challenge, se le cose si sistemeranno mi piacerebbe andare a disputare l’ultima gara del CIVM in programma prima di Natale in Calabria, sarebbe la maniera migliore e un bel regalo per chiudere questa stagione 2020 particolare per tutti, nella specialità in cui ora sono concentrati i miei obiettivi».

Rally: Paccagnella soddisfatto

Le doti velocistiche del bresciano Veronesi era note e anche le aspettative di Marco Paccagnella, pilota e dirigente Abs Sport, che lo ha voluto per questo finale di stagione, sono state ripagate da un splendido secondo posto nel Rally di Pomarance. In gara con una Renault Clio Super 1600 del team Erreffe, Veronesi e Berisonzi hanno chiuso alle spalle del valtellinese Gianesini, staccati di soli 3″2. Un soffio dopo una lotta spettacolare, nella quale l’equipaggio Abs Sport si è tolto la soddisfazione di imporsi nella speciale 4, rimanendo sempre incollato al podio. Nelle veloci e scivolose prove del rally pisano, Veronesi e Berisonzi non si sono risparmiati, cercando fino all’arrivo di non lasciare nulla di intentato per il successo finale.

Gli impegni nel futuro immediato

Un doppio podio di prestigio che regala un momento di entusiasmo in un contesto non certo facile. Ma si guarda avanti con fiducia e già ci si prepara per i prossimi impegni, con Loris Papa atteso in pista il prossimo weekend a Magione per ufficializzare il settimo titolo italiano nel Campionato italiano velocità Autostoriche. Il driver brianzolo sarà al via della “2 Ore” di Magione, classica di chiusura, al volante della abituale Fiat 128 1100 cc.
Altre due novità in casa Abs Sport sono in arrivo. Il prossimo Rally Tuscan Rewind, valido come ultima prova del Cir e dell’Italiano Terra, Cross Country e Terra Autostoriche, vedrà alla partenza con i colori Abs Sport una pilota molto conosciuta nell’ambiente rallistico, la comasca Tamara Molinaro, a bordo della Citroen C3 T5 curata da papà Giorgio della G.Car Sport, affiancata nell’occasione da Piercarlo Capolongo.

Ma non finisce qui. Dopo un anno di assenza dalle gare torna al via sulle speciali in terra della Toscana anche il brianzolo Paolo Semeraro, sempre in coppia con l’amico Paolo Garavaglia su un prototipo carrozzato Nissan Patrol ma motorizzato Mitsubishi Pajero turbo diesel in classe T2. Spiega Paolo: «È una nuova sfida per noi. E come ogni debutto sarà interessante guidare un mezzo stile Dakar sulla strade bianche del Montalcino. Siamo consapevoli che nonostante le varie esperienze che ho affrontato nel motorsport, sarà una novità assoluta da affrontare con le pinze. Una bella sfida, che non vediamo l’ora di affrontare con un nuovo mezzo. E poi chissà, potrebbe nascere qualcosa di interessante per il futuro».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Motori