Seguici

Calcio

Il post partita costa carissimo al Grosseto: maxi multa e squalifiche per insulti all’arbitro. Lecco, Merli Sala in diffida

La società di casa dovrà versare ben diecimila euro nelle casse della Lega Pro. Squalificati il patron Ceri e mister Magrini. Il difensore rischia la squalifica

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Ha uno strascico pesante, ma solo per la squadra di casa, il post Grosseto-Lecco. La società toscana, infatti, è stata pesantemente sanzionata dal Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi nelle sedute del 16 e 17 novembre 2020. Ai danni dei biancorossi, infatti, sono stati comminati una maxi multa e pesanti squalifiche nei confronti del presidente Mario Ceri e di mister Lamberto Magrini. Le proteste sono nate dopo il fischio del direttore di gara Carrione di Castellammare di Stabia per un netto fallo di Roberto Cretella ai danni del portiere Marco Pissardo, colpito al capo a pochi minuti dal termine. Per quanto riguarda i blucelesti, invece, va segnalato l’ingresso di Ivan Merli Sala nella lista dei diffidati, elenco in cui farà compagnia a Lino Marzorati.

Post Grosseto-Lecco: pesante multa per i toscani

SOCIETA’ AMMENDA
€ 10.000,00
GROSSETO perché persone non identificate ma riconducibili alla società, dopo il termine della gara rivolgevano frasi offensive e minacciose all’arbitro che rientrava nel suo spogliatoio. Una volta che quest’ultimo ha chiuso a chiave la porta del proprio spogliatoio, detti soggetti hanno colpito con numerosi calci la porta stessa fino ad aprirla con il chiaro intento di aggredire fisicamente l’arbitro, tentativo sventato solo dal pronto intervento delle forze dell’ordine, le medesime hanno poi dovuto scortare la quaterna arbitrale fino all’hotel per proteggerla dagli atteggiamenti aggressivi e minacciosi dei medesimi soggetti.

DIRIGENTI NON ESPULSI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 28 FEBBRAIO 2021
CERI MARIO (GROSSETO)
perché al termine della gara, entrava indebitamente nel recinto di gioco e, avvicinato l’arbitro, con fare aggressivo e minaccioso gli rivolgeva reiterate frasi offensive e minacciose. Tale comportamento veniva più volte reiterato negli spogliatori. In una di tali occasioni si avvicinava pericolosamente al medesimo con fare aggressivo prontamente fermato dalle forze dell’ordine.

ALLENATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

MAGRINI LAMBERTO (GROSSETO)
per comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro con uso di espressioni blasfeme (r. IV uff.)

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio