Seguici

Basket

Costa Masnaga, quarto posto da sogno frutto di un grande lavoro di squadra

La squadra di coach Paolo Seletti dietro le “nobili” Venezia, Bologna e Schio in Serie A1: è il punto più alto della storia biancorossa. Grande collettivo: in ogni gara una diversa trascinatrice

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Una classifica da sogno, per una squadra che non vuole smettere di sognare. Difficile per la Limonta Sport Costa Masnaga rimanere con i piedi per terra, anche se la filosofia societaria, e in fondo anche il buon senso, lo imporrebbero. Dopo un avvio di stagione così, però, è lecito non porsi patemi e guardare a una classifica che offre le pantere al quarto posto della Serie A1. Mai, da quando milita nella massima categoria nazionale, il Costa aveva sfiorato simile vette (dopo otto giornate). Un avvio che avvicina già una buona fetta di salvezza, l’obiettivo stagionale.

La graduatoria è comandata dall’imbattuta (e onestamente di altro livello) Umana Reyer Venezia davanti alla Virtus Segafredo Bologna, staccata di due punti a pari partite disputate (otto); seguono la Famila Wuber Schio (12 punti in 7 gare) e il Costa, a quota 8 insieme alla Use Scotti Empoli ma con una partita ancora da recuperare, il derby con il Geas Sesto San Giovanni.

In Via Verdi possono tranquillamente fotografare la classifica attuale e farne un quadretto: al di là della quarta posizione, va sottolineata la “nobiltà” delle squadre che precedono quella brianzola, a testimonianza del valore delle quattro vittorie fin qui raccolte, di cui tre consecutive. E le biancorosse hanno già affrontato Venezia e Bologna, le prime due della classe.

Sette spartiti per diverse interpreti

La formazione di coach Paolo Seletti è in striscia positiva, e dopo Empoli e Battipaglia ha superato anche Vigarano. In stagione, Costa segna 78,7 punti, con il 46% da due e il 26% da tre, il 71% dalla lunetta; i rimbalzi sono 41,2 di cui 26,9 difensivi; i recuperi 10,6, gli assist 11,9. Al di là del netto miglioramento rispetto alla scorsa stagione, Seletti può essere soddisfatto anche dell’atteggiamento di squadra mostrato, con ciascuna giocatrice protagonista; lo dimostrano le sette gare disputate, che hanno visto a turno elementi diversi trascinare le compagnie: Jaisa Nunn con 23 punti contro Bologna, Jessica Kovatch con 14 contro Venezia e 23 nel successo su Lucca; Matilde Villa con 19 punti e 6 rimbalzi contro San Martino di Lupari e 21+7 con Empoli; Lisa Jablonowski con 21 punti e 9 rimbalzi a Battipaglia, Beatrice Del Pero con 34 punti a Vigarano.

Nunn migliore rimbalzista della A1

A livello individuale, Nancy N’Guessan tira con il 53% da due, Jablonowski con il 40% da tre, Kovatch ha l’89% dalla lunetta (sesta assoluta) e Nunn domina a rimbalzo con una media di 8,9 totali e 5 offensivi, migliore di tutta la Serie A1. Miglior realizzatrice è la più giovane, Matilde Villa, che mette 15,86 punti a incontro ed è 12^ nella relativa classifica.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket