Seguici

Motori

Loris Papa conquista il settimo titolo italiano nelle Autostoriche

La conferma ufficiale è arrivata nella “2 Ore” di Magione con il driver brianzolo quarto con la Fiat 128 1100 cc. «Sette titoli tricolori che per me valgono come i sette Mondiali di Hamilton»

Loris Papa, sette volte campione italiano
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

È un momento d’oro per la Scuderia Abs Sport. Dopo il successo assoluto di settimana scorsa di Giancarlo Junior Maroni nel Formula Challenge tricolore di Castelletto di Branduzzo e il secondo posto assoluto di Veronesi-Berisonzi nel Rally di Pomarance, dalla pista arriva il nuovo titolo italiano conquistato da Loris Papa nel tricolore Autostoriche.

La conferma ufficiale, ma di fatto era una formalità, è arrivata nella “2 Ore” di Magione, classica di chiusura della stagione, gara che ha visto il gentleman driver brianzolo, ex rallista e anche ufficiale di gara in numerosi Gp di F1, piazzarsi al quarto posto nel Raggruppamento e primo di classe H1TC con l’abituale Fiat 128 1100 cc. Per Papa si tratta del settimo titolo italiano di categoria nel tricolore Autostoriche, sempre al volante della berlinetta torinese.

«Ancora non ci credo – dice Loris – Sette titoli di campione italiano, che per me valgono come i sette mondiali di Hamilton. Sono davvero felice, perchè quando mi sono avvicinato alla pista l’ho fatto per divertimento visto che non ero più giovanissimo, trovando nel settore delle storiche l’ambiente ideale. Invece ne è uscita una storia splendida, in cui devo ringraziare oltre al team mia moglie che mi ha sempre assecondato in tutti questi anni seguendomi con grande passione. Il finale di gara a Magione, pista che mi piace molto, non è stato dei migliori. Ero messo bene, settimo assoluto, quando il cavo dell’acceleratore si è rotto nel finale. Comunque il
vantaggio accumulato mi ha permesso di vincere ugualmente la classe e portare a casa il settimo titolo italiano. Ringrazio tutti i miei amici-tifosi che mi hanno seguito attaverso le dirette streaming e la Sport Auto di Cassano d’Adda per il supporto che mi ha dato nel corso della stagione. Mi sono emozionato come mai a fine gara, perché portare in fondo questo campionato non è stato facile, soprattutto per la situazione che sappiamo. Questo titolo in una stagione così particolare vale molto per me, alla mia età e dopo tanti anni che frequento l’ambiente del motorspor è una grande soddisfazione».

Tamara Molinaro brilla in Toscana

Passando ai rally, in Toscana è andato in scena l’ultimo atto di vari campionati italiani. Sulla terra del Rally Tuscan Rewind tra i protagonisti anche la giovane pilota figlia d’arte Tamara Molinaro e Piercarlo Capolongo, piazzatisi al 17° posto nell’assoluta sulla Citroen C3 P5 preparata dal papà, team manager della G.Car Sport. Un piazzamento significativo sulle impegnativi sterrati senesi per Tamara, prima dama all’arrivo, mettendo alla spalle anche diversi maschi accreditati alla vigilia. In gara in Toscana, ma nella specialità nel Cross Country, dedicata alle vetture fuoristrada, erano presenti anche i brianzoli Paolo Semeraro e Paolo Garavaglia, anch’essi all’arrivo.

Spiega Paolo: «È stata una bella esperienza. Il mezzo che avevo a disposizione era un prototipo Nissan Patrol motorizzato Mitsubishi Pajero turbo diesel, un gran bel mezzo, fin troppo potente nei veloci sterrati toscani. Abbiamo potuto imparare molto da questa esperienza e sicuramente sarà un da ripetere. Il nostro 13 ° posto assoluto va bene anche se si poteva fare forse di più, purtroppo abbiamo perso tempo nelle fasi iniziali della gara, intenti a capire la nostra Nissan, ma va bene così».

Ora l’Aci Monza Rally

La stagione della Scuderia Abs Sport non finisce qui. Nel lungo week end dal 4 al 6 dicembre, andrà in scena – a porte chiuse anche sulle speciali – l’atteso Aci Monza Rally, quest’anno valevole come ultima prova del Campionato Mondiale Rally. Una tappa attraverserà il territorio bergamasco nella giornata di sabato, con sei prove (Selvino, km 26.39, Gerosa, Km 11.30 e Costa Valle Imagna, km 22.10) tutte da ripetersi due volte, che sfioreranno anche il territorio calolziese e la Brianza prima di tornare a Monza. Una edizione speciale del rally monzese, che vedrà tra i partenti anche Marco Paccagnella e Beniamino Bianco, equipaggio storico della scuderia oggionese, che dopo aver affilato le armi nel recente Rally di Como ci riprova con la Skoda Fabia R5 del team H Sport, a fianco dei migliori equipaggi mondiali della specialità. Un premio alla carriera dei due dirigenti della Abs Sport, per anni protagonisti di spicco sulla scena nazionale, con podi e splendidi successi assoluti.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Motori