Seguici

Calcio

Troppo poco Lecco, Busto si conferma tabù: i tre punti alla Pro Patria

I padroni di casa trovano il vantaggio immediato, ai blucelesti manca la capacità di costruire occasioni nitide attraverso il gioco. Secondo tempo ancora più morbido, un errore a centrocampo costa il raddoppio. Reazione solo nel finale: è 2-1

La rete del vantaggio di Colombo BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Lo “Speroni” di Busto Arsizio continua a essere tabù per il Lecco che esce sconfitto 2-1 al termine di un match in cui ha costruito troppo poco per pensare di ribaltarla, concedendo due reti su giocate individuali ma anche errori tecnici in fase difensiva.

Vantaggio della Pro Patria dopo due minuti: il Lecco pressa altissimo nella metà campo avversaria su una rimessa, contropiede immediato dei padroni di casa, palla da sinistra per Colombo che, solissimo, elude l’intervento di Nannini e insacca con un tiro a giro di sinistro. Al 6′ c’è già la possibilità di raddoppiare per la Pro: lancio da prima di centrocampo, difesa ancora altissima, Pissardo sbaglia l’uscita e viene scavalcato dal pallone, Parker calcia clamorosamente alto a porta vuota.

La reazione del Lecco soltanto al 13′, su cross di Nesta dalla destra sul quale Mastroianni salta altissimo e si avvita per colpire di testa: fuori di poco. Il Lecco sfiora il pareggio dopo il 20′: punizione di Iocolano, doppia torre e Capogna la schiaccia di sinistro, senza trovare la porta. Poco dopo, cross dentro di Iocolano da sinistra e Mastroianni insacca di testa, ma il gioco viene annullata per fuorigioco. Il Lecco rischia però subito con il colpo di testa di Parker su cui Pissardo compie un volo plastico ma efficace. Al 27′ Capogna ci prova dalla distanza, parata di Greco. Minuto 34, difesa schierata della Pro e Iocolano è costretto a a calciare quasi spalle alla porta: pallone alle stelle. Poco dopo, ci prova Nesta di testa ma il suo è un pallonetto che non crea problemi al portiere dei bustocchi.

Ripresa: non c’è il cambio di passo

A inizio ripresa brivido per Pissardo costretto a uscire per anticipare Parker. Al 48′ paura in area bluceleste: rimpallo che favorisce Nicco, miracolo di Pissardo in tuffo per evitare il tap-in di Kolaj. Gli spazi per il Lecco non ci sono, le occasioni non arrivano, la Pro Patria abbassa il baricentro ma al 67′ la coppia di centrocampo bluceleste combina la frittata e regala palla al neoentrato Latte Lath che vince l’uno contro uno e insacca col destro a giro.

D’Agostino mette mano ai cambi, dentro Giudici, Mangni, poi Kaprof e Lora. È il numero sette bluceleste a ispirare il gol del 2-1, con un tiro di sinistro dalla distanza sul quale Greco ribatte coi pugni e Capogna è lesto a insaccare di testa. Giudici ci prova direttamente da trenta metri su punizione: il suo destro è insidioso e il portiere dei bustocchi deve tuffarsi per respingerla lateralmente. Nel finale è assedio del Lecco, si salva la Pro Patria al 90′ dopo un batti e ribatti in area. Al 92′ Giudici prova col sinistro ma questa volta la conclusione è morbida. Finisce 2-1, quinta sconfitta stagionale per la squadra bluceleste.

Pro Patria 2-1 Calcio Lecco 1912 (1-0)

Marcatori: Colombo (PP) al 2′ p.t.; Latte Lath (PP) al 22′ s.t.; Capogna (L) al 32′ s.t.

Pro Patria (3-5-2): Greco; Gatti, Lombardoni, Saporetti; Colombo, Nicco, Bertoni (dal 34′ s.t. Fietta), Galli, Pizzul (dal 40′ s.t. Cottarelli); Kolaj (dal 16′ s.t. Latte Lath), Parker (dal 40′ s.t. Le Noci) (Mangano, Compagnoni, Spizzichino, Piran, Ferri, Della Vedova, Pisan, Castelli). All. Javorcic.

Lecco (3-4-2-1): Pissardo; Celjak (dal 28′ s.t. Lora), Marzorati, Cauz (dal 1′ s.t. Capoferri); Nesta (dal 11′ s.t. Giudici), Marotta, Bolzoni, Nannini; Iocolano (dal 28′ s.t. Kaprof), Capogna; Mastroianni (dal 18′ s.t. Mangni) (Bertinato, Del Grosso, D’Anna, Porru, Haidara, Moleri, Raggio). All. D’Agostino.

Arbitro: Mario Perri di Roma 1

Note. Ammoniti: Bertoni, Mastroianni, Pizzul. Angoli: 4-1.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio