Seguici

Calcio

Pagelle | A Olbia la sesta (e apatica) sconfitta stagionale. Pissardo, Kaprof e Lora le luci nel buio bluceleste

Il portiere, il centrocampista e l’attaccante si confermano in ottima forma: Nesta a parte manca, invece, la pericolosità sulle fasce laterali

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Calcio Lecco 1912 voto 5: un copione già visto e rivisto. Sotto praticamente subito, i blucelesti disputano un primo tempo sufficiente, ma perdono completamente forza offensiva nella ripresa. L’occasione sprecata da Capogna grida vendetta.

Pissardo 7: due parate di alto livello su Ragatzu, non arriva sulla gran conclusione di Emerson dalla distanza.

Celjak 6: non al meglio disputa una buona partita in entrambe le fasi di gioco.

Cauz 5: fa parecchia fatica con Udoh, inoltre ci mette la sciocchezza che gli costa l’espulsione.

Capoferri 6: ancora adattato nel ruolo di “braccetto” sinistro, gioca una gara diligente.

(dal 15′ st Merli Sala 6: bravo nel contenere Ragatzu e a favorire l’ottimo intervento di Pissardo nel finale).

Giudici 5,5: prestazione tecnicamente non valida, ma procura le due ammonizioni di Cadili.

(dal 15′ st Nesta 6,5: entra con il piglio giusto e mette una palla perfetta sulla testa di Capogna, che spreca da distanza più che ravvicinata).

Bolzoni 6: buona gara in fase di rottura, si alterna con Lora in fase di costruzione con alterne fortune.

Lora 6,5: nel primo tempo è nettamente tra i migliori in campo. E’ soprattutto lui a svolgere, bene, i compiti di regia e a costringere Tornaghi all’unica parata del match.

(dal 28′ st Marotta sv).

Nannini 5,5: tanta corsa e una gran quantità di palloni buttati al centro dall’area, ma senza precisione.

Iocolano 5,5: si sbatte su tutto il fronte offensivo, ma non riesce mai a incidere nella zona calda del campo. Su di lui c’è un tocco sospetto di Altare che avrebbe potuto portare al calcio di rigore per i blucelesti.

Kaprof 6,5: con Lora e Pissardo è nettamente il migliore dei blucelesti per un’ora di gioco, poi viene assorbito dallo schiacciamento delle due linee difensive dell’Olbia.

(dal 28′ st Mastroianni sv).

Capogna 5: in ritardo sulla conclusione di Emerson che porta al gol-partita, nella ripresa spreca via la perfetta palla scodellata al centro da Nesta.

All. Gaetano D’Agostino 5: il ritorno in panchina non porta bene. A Olbia arriva la sesta sconfitta in diciassette partite, la quinta in trasferta e la terza consecutiva fuori casa. Nel primo tempo il possesso palla è produttivo, ma nella ripresa la produzione offensiva si concretizza nelle due occasioni arrivate in sequenza a metà frazione. Di nuovo, troppo poco lontano dal “Rigamonti-Ceppi”.

Olbia voto 6,5: la rete di Emerson premia la squadra di casa, che fatica a lungo contro i blucelesti ma resiste anche grazie a un pizzico di fortuna. Terzo successo stagionale.

Tornaghi 6; Pisano 6,5 (dal 41′ s.t. Secci sv), Altare 6, Emerson 6,5, Cadili 5; Ladinetti 5,5, Pennington 6,5, Biancu 6 (dal 33′ s.t. Doratiotto sv); Giandonato 5,5 (dal 33′ s.t. Lella sv); Ragatzu 6,5, Udoh 6,5 (dal 24′ s.t. La Rosa 6). All. Max Canzi 6.

Arbitro Mario Cascone di Nocera Inferiore 5,5: le decisioni inappuntabili sono le espulsioni comminate a Cadili e Cauz, entrambi molto ingenui. Su Iocolano c’è un contatto leggero in area di rigore che valuta come non da rigore; fa un po’ di confusione nell’applicazione del metro.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio