Seguici

Basket

Serie A1, per Costa Masnaga un girone di andata con vista sui play-off

Le pantere di Paolo Seletti chiudono l’anno e la prima parte di stagione con un ruolino di 7 vittorie in 13 partite che le colloca al settimo posto in classifica. Nunn migliore rimbalzista offensiva in categoria, Matilde Villa la rivelazione

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

La serie A1 di basket femminile tornerà in campo dopo Capodanno. La Limonta Costa Masnaga, alla ripresa, affronterà la prima giornata di ritorno con la trasferta dalla corazzata, attuale capolista Virtus Segafredo Bologna (che mercoledì 30 dicembre alle ore 17 incrocia la Reyer Venezia per il titolo di campione d’inverno).

Le pantere hanno concluso il proprio girone di andata disputando tutte le 13 partite in programma (ci sono alcune squadre che ancora devono giocare recuperi). La classifica pone le ragazze di coach Paolo Seletti al settimo posto con 7 vittorie e 6 sconfitte, 954 punti segnati e 1035 subiti. Ormai quasi archiviato il discorso salvezza, Costa può lottare per un insperato posto nei play-off cui accederanno le migliori otto.

Top di squadra

A livello individuale, Jaisa Nunn è la migliore per rendimento (in 27′ di impiego medio), con 14.1 punti, 55% da due. 9.3 rimbalzi e 1.2 recuperi di media. La giovane Matilde Villa, rivelazione del girone di andata grazie al suo straordinario talento, mette 16.2 punti in 30.8 minuti a gara, 4.3 rimbalzi e 3.5 assist. Oltre la doppia cifra realizzativa anche Beatrice Del Pero con 10.9 punti.

Top assoluti

Nell’intero girone, Matilde Villa è decima fra le top scorer con 16.15 punti di media, in una graduatoria dominata da Kennedy Burke di Sassari con 19.36. La campionessa delle sarde guida anche la classifica dei rimbalzi (11.45), Nunn è al nono posto con 9.31. La lunga delle brianzole è però prima per quanto concerne i soli rimbalzi offensivi, 4.8.

Addio a Jess

Poco prima delle festività natalizie, Costa Masnaga ha salutato Jessica Kovatch, che ha scelto di tornare negli Stati Uniti per stare vicino alla propria famiglia in un momento tanto delicato come quello legato alla pandemia da Covid-19.

«Sono molto dispiaciuta della decisione che ho dovuto prendere: ci tengo a ribadire che non è dovuta ad alcun problema né con la società né con le compagne o lo staff tecnico, ma non sono più in grado di gestire questa situazione molto difficile per me dal punto di vista umano, soprattutto considerando che questo scenario si protrarrà inevitabilmente ancora per altri mesi». La società ha annunciato che non sostituirà l’atleta ma punterà, come sempre, sulle proprie giovani.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket