Seguici

Calcio

Porte girevoli nel centrocampo bluceleste: Del Grosso va in Basilicata, si aspetta il “si” di Piccinocchi o si torna su Foglia. Nomi per l’attacco

Tante le indiscrezioni che circondano il mondo bluceleste: la certezza è nella cessione in prestito secco del giovane regista di Chiavenna

Alberto Del Grosso BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

A dispetto delle previsioni, la prima operazione di mercato colorata di bluceleste è in uscita. Nella mattinata di mercoledì 6 gennaio il giovane regista chiavvennasco Alberto Del Grosso (19) è partito alla volta della Basilicata: ad attenderlo c’è il Lavello, ambiziosa compagine di Serie D; imparerà il mestiere dall’ex Aquila Andrea Migliorini, che di recente è passato dalla Cavese alla corte di mister Karel Zeman. La formula del trasferimento dovrebbe essere quella del prestito, come preannunciato qualche giorno fa. L’ex capitano del Cittadella Primavera non è mai sceso in campo con la maglia bluceleste in campionato, mentre aveva destato buone impressioni durante le amichevoli di preparazione svolte durante l’estate.

E sempre la zona mediana sarà quella interessata dalla prima manovra in entrata. Nonostante un dialogo sostanzialmente positivo, infatti, la trattativa tra il Lecco e il regista ex Ascoli Mario Piccinocchi (25) pare essere entrata in una fase di stanca: il centrocampista di scuola Milan, infatti, non gioca una partita ufficiale dallo scorso 3 marzo 2020 e negli ultimi anni è stato spesso vittima d’infortuni, motivo per cui lo stesso sta svolgendo un provino e le sue condizioni fisiche sono diventate il primo punto nella scala di valutazione. Se la firma sul contratto valido fino al prossimo 30 giugno 2022 non dovesse arrivare, ecco che, come anticipato, i blucelesti virerebbero con decisione su Fabio Foglia (31), colonna dell’Arezzo (163 presenze) che in estate ha siglato il prolungamento fino al 30 giugno 2023; le due società avrebbero, stando alle indiscrezioni, un accordo di massima per un trasferimento a titolo temporaneo con diritto di riscatto in caso di promozione del Lecco in Serie B, formula già sperimentata per la compravendita del portiere Marco Pissardo avvenuta in estate. O uno o l’altro, vista la comunanza di caratteristiche tecniche, con Piccinocchi al momento in lieve vantaggio ma anche con la necessità di mostrarsi in piena forma fisica per convincere completamente staff e dirigenza.

Profili per l’attacco

La letterina prevede un rinforzo a testa anche per difesa e attacco, sempre al netto del fatto che in vista ci potrebbe essere un cambio di modulo. Tanti sono i nomi avvicinati alla Calcio Lecco dalle colonne di TMW.com: Candellone (23) del Bari e Zamparo (26) della Reggiana, che ultimamente sta trovando parecchio spazio in squadra e quindi difficilmente si muoverà a differenza del compagno di reparto Marchi (31), in prima battuta, mentre nelle ultime ore sono stati fatti i nomi dell’attaccante esterno Michele Emmausso (23) del Catania, oltre che dei centravanti Caio De Cenco (31) della FeralpiSalò e Lorenzo Pinzauti (26) del Teramo. Tanti nomi per due maglie, attualmente sulle spalle di Ferdinando Mastroianni (28), in rete una volta ogni 156′, e di Simone D’Anna (30): il maddalonese e il pugliese, comunque, non si sposteranno con assoluta certezza da Lecco. Due sono, lo ricordiamo, i posti attualmente ancora liberi nella lista bloccata.

Aggiornamento

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio