Seguici

Calcio

Verso Lecco-Como, D’Agostino: «Vogliamo far felice la nostra gente. Sceglierò modulo anche in base al meteo». I convocati

Il tecnico alla vigilia del Derby del Lario: «3-5-2 o 3-4-3, ho due opzioni tra cui scegliere. Loro sono i migliori nelle ripartenze e dovremo limitarli»

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

E’ dalla stagione 1959/1960 che la Calcio Lecco 1912, allora Ac Lecco, non riesce a vincere sia il derby d’andata che quello di ritorno; alla fine dell’anno fu Serie A per la prima volta. Calcisticamente parlando, qualche vita fa. Così, dopo il sonoro 0-3 inferto al Como lo scorso 11 novembre 2020, i blucelesti hanno la possibilità di fare un altro passo nella storia, conquistando un double che manca da sessantuno anni quasi precisi (28 febbraio 1960). Il compito sarà arduo per la squadra di mister Gaetano D’Agostino: rivalità a parte, al “Rigamonti-Ceppi” arriverà la capolista del girone “A” di Serie C, reduce dalla larga vittoria (3-0) ottenuta sulla Juventus U23 e dal passo falso (1-0) di Pistoia. In estrema sintesi, il Derby del Lario metterà di fronte la miglior squadra per rendimento esterno contro la seconda miglior squadra per rendimento interno: potenzialmente uno spettacolo con pochi eguali in categoria.

Lecco-Como: la conferenza di mister D’Agostino

Mister, la partita si prepara da sola, ma sarà veramente difficile perchè il Como è capolista:
«Lo spirito è quello del derby, sappiamo quanto è sentito e quanto lo sentiamo. Non importa la loro posizione in classifica, dovremo far felice la nostra gente facendo un risultato positivo».

Modulo: si riaprte dal 3-5-2?
«E’ l’atteggiamento che conta, ho provato tutti i sistemi e ho due scelte a disposizione».

Recupero post Alessandria: com’è andato? Mangni non aveva ancora recuperato dal Livorno?
«Mangni l’ho preservato, per due giorni era indolenzito e non l’ho voluto forzare. Sta bene e ha recuperato, si è allenato bene, vedremo se sarà della gara».

Castillion, Terrani, Gatto, Ferrari, Gabrielloni, un attacco veloce:
«Sono veloci e ripartono bene, più di tutti. Se gli diamo campo diventano pericolosi, dobbiamo restare corti e aggressivi. Non dobbiamo permettere loro le ripartenze, il nostro compito sarà quello di limitarne le transizioni».

Campo probabilmente pesante: chi sarà avvantaggiato?
«Sicuramente la nostra squadra sarà molto muscolare, servirà gente strutturata, potrebbe essere decisa anche dai calci piazzati. Dovremo essere pronti ad adattarci in fretta al campo, esaltando le nostre qualità. Il leit-motiv saranno le seconde palle».

I panzer davanti?
«E’ una delle opzioni, deciderò domani. Voglio far sentire tutti titolari e partecipi. Nove undicesimi della formazione li ho in testa, ma i ragazzi devono andare a letto sentendosi della gara».

Azzi può adattarsi alla gara?
«Sto valutando in base al tempo la scelta».

Lecco-Como: i convocati

Sicuri assenti Giorgio Galli (lesione del legamento crociato destro) e Lino Marzorati (squalificato), mentre è a disposizione Ermes Purro, che torna nell’elenco dei convocati in cui non figurava da novembre. Tutti negativi i tamponi cui è stato sottoposto tutto il gruppo squadra.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio