Seguici

Video

AcciaiTubi Picco Lecco, risposta immediata ad Albese: vittoria agevole con Visette, è di nuovo vetta. Le parole di coach Milano e Mainetti

Le biancorosse tornano in vetta alla classifica del girone “B1” grazie a una prova autorevole contro l’ultima in classifica. Ora una breve pausa, poi Novate

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Pronostico decisamente sbilanciato e altrettanto decisamente rispettato per l’AcciaiTubi Pallavolo Lecco Alberto Picco. Tra le mura amiche arriva la sesta vittoria in altrettante uscite stagionali, questa volta ottenuta ai danni della giovanissima VisetteVolley, arrivata al “PalaTaurus” con una rosa composta da volenterose 15, 16 e 17enni. Il match non ha praticamente mai avuto storia, visto il divario ampio che ha caratterizzato i tre parziali di gioco (25-13, 25-17, 25-10). Top Scorer dell’incontro è Martina Martinelli con i suoi 13 punti messi a terra, seguita da Benedetta Mambelli e Camilla Grazia (12), Elisa Manzano (5), Alessia Mandaglio (4), Arianna Lancini (3), Martina Focaccia (2), Laura Esposito e Stefania Dall’Igna (1). Ora la Serie B1 andrà incontro a un breve momento di pausa: il rientro in campo è fissato per sabato 6 marzo sul campo della Polisportiva Coop Novate.

Pos. SquadraP.G.V.P.3-03-13-22-31-30-3Set V.Set P.Q. setP.F.P.S.Q. punti
1ACCIAITUBI PICCO LECCO1766041100018364853471.3977
2TECNOTEAM ALBESE V.CO166514101001744.254973471.4323
3CAPO D’ORSO PALAU SS963321002111101.14624341.0645
4MONDIALCLIMA ORAGO VA56241010046140.42863554570.7768
5POL. COOP NOVATE MI46151001136150.44014850.8268
6VISETTE SETTIMOMILANESE36151000053150.23014310.6984

La partita

La prima frazione di gioco vede le due formazioni studiarsi a vicenda con un sostanziale equilibrio fino al punteggio di 9 pari quando, entrata Mandaglio su Dall’Igna e complice un buon turno in attacco di Martinelli (6-0), la Picco allunga sul 21 a 10 per poi chiudere il parziale con un muro della neo entrata Mandaglio sul 25-13. Nel secondo set la formazione ospite è più combattiva: dopo un iniziale vantaggio biancorosso (14-7), le giovani di VisetteVolley non mollano e tentano la rimonta che riesce solo in parte: 17-14. Con Manzano e Mainetti, in campo dal primo punto del set, le biancorosse non si lasciano sorprendere e, con un buon gioco di squadra, accelerano fino a chiudere il parziale per il 2-0 sul punteggio di 25-17. Nella terza e ultima frazione di gioco l’AcciaiTubi Picco Lecco parte forte, gioca in maniera decisamente più fluida e si porta subito 15-2, punteggio sul quale coach Milano decide di dare spazio alla giovane Esposito, che subentra su Arianna Lancini. Nella seconda metà del set Benedetta Mambelli è costretta ad abbandonare il campo per un leggero malore e, al suo posto, rientra in campo la capitana Martina Focaccia che guida la squadra alla vittoria del parziale e della partita sul punteggio di 25-10.

Foto De Cani/Picco Lecco

Le parole di coach Milano e Rachele Mainetti

«Ho avuto la possibilità di poter dimostrare e dare il contributo, chiaramente sotto alcuni aspetti migliorerò strada facendo – spiega il libero Rachele Mainetti -. Sono contenta di come sta andando. Era una partita in cui dovevamo fare il gioco provato in allenamento, in alcuni momenti, come nel secondo set, avremmo potuto fare meglio, ma siamo state brave a dimostrare ciò che sappiamo fare conquistando i tre punti».

«La partita di stasera era, sulla carta, facile e dal pronostico sbilanciatissimo, sapevamo di dover tenere la testa sulla gara – analizza coach Gianfranco Milano -. In alcuni momenti ci siamo adattati al non gioco, per noi non è facile ma siamo stati bravi a tenerla sui binari giusti, mantenendo l’attenzione necessaria. Sfida con Albese? Questo finale sarà così, sicuramente sarà lo scontro diretto a dire chi avrà più punti, noi vogliamo tenerci stretto il nostro vantaggio, è ancora lunga la strada che ci separa da quel momento. Mambelli? Ha avuto un calo a livello energetico, ha avuto bisogno di rifiatare, in quel momento abbiamo improvvisato qualcosina. Il dottore ha dato il giusto soccorso, ma non era niente di che e non c’è problema».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Video