Seguici

Calcio

Il Lecco sa soffrire contro un ottimo Renate: fondamentale vittoria in rimonta

Per 70 minuti i blucelesti soffrono lo schieramento compatto e aggressivo dei brianzoli, poi D’Agostino cambia volto alla squadra: i gol di Cauz e Iocolano regalano tre punti per continuare a sognare

Iocolano segna il gol della vittoria, esplode la gioia bluceleste (Foto MATTEO BONACINA/LCN SPORT)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Il Lecco stende anche il Renate e prosegue la sua rincorsa in classifica, accorciando sui brianzoli e sul Como (fermo per Covid), ma lo fa al termine di una gara in cui c’è tutto: sofferenza, resistenza, cuore e qualità nel finale.

Un minuto e ci prova subito il Renate con una conclusione da fuori, risponde il Lecco con Azzi, alto sopra la traversa. Al 6′ rapido capovolgimento di fronte, Nocciolini scende a sinistra e mette dentro, inserimento vincente di Galuppini che di interno sinistro batte a rete.

Al 14′ cross da destra e Iocolano di testa stacca bene e impegna Gemello. Il Renate da calcio d’angolo colpisce la traversa di testa con Merletti al 24′, sul rimpallo Nocciolini segna ma il gol è annullato.

Ancora i brianzoli, dopo un calcio di punizione sulla barriera, al tiro con Nocciolini che di mancino non trova la porta. Al 35′ Azzi calcia fuori di poco in diagonale accentrandosi da sinistra.

Ripresa: i blucelesti crescono

Non cambia la sostanza nella ripresa, il Lecco fatica a fare gioco e subisce l’aggressività e la compattezza del Renate. Kabashi salta tutti e costringe Merli Sala al fallo quasi in area di rigore: punizione ben battuta da Galuppini col mancino morbido, parte alta della traversa.

Iniziativa personale di Foglia che al 66′ calcia da fuori area, parata facile centrale di Gemello. Il ritmo del Renate si abbassa, dentro Masini e Mangni e la partita cambia: lancio per Azzi che si inserisce bene e colpisce di testa ma non dà forza, fuori. Punizione al 78′, Kabashi calcia forte e teso e sfiora l’incrocio dei pali.

Poco più tardi, Foglia batte la punizione sul secondo palo, pallone morbido su cui Cauz stacca di testa e inganna la difesa a zona avversaria: 1-1. Mangni mette una grande palla da destra su cui Anghileri è in ritardo, Liguori si ritrova la chance della vittoria ma la divora calciando fuori in diagonale a porta vuota. Poco dopo tiro al volo dalla distanza di Iocolano, da destra, alto.

Il Lecco ne ha di più e nel finale aggredisce alto e recupera palla, mettendo in difficoltà il Renate. All’88’ Cauz scende con forza a sinistra e serve Iocolano in centro area, diagonale vincente sul palo lungo e gol della vittoria. La gioia bluceleste può esplodere per una vittoria di importanza straordinaria per il finale di stagione.

Calcio Lecco 1912 2-1 Renate (0-1)

Marcatori: Galuppini (L) al 7′ p.t.; Cauz (L) al 36′, Iocolano al 43′ s.t.

Lecco (3-5-2): Pissardo; Merli Sala (dal 27′ s.t. Masini), Marzorati, Cauz; Celjak, Marotta (dal 12′ s.t. Liguori), Bolzoni (dal 39′ s.t. Lora), Foglia, Azzi; Capogna (dal 27′ s.t. Mangni), Iocolano (Borsellini, Malgrati, Nannini, Emmausso, Nesta, Moleri, Raggio, Capoferri). All. D’Agostino.

Renate (3-4-2-1): Gemello; Merletti, Possenti, Damonte; Anghileri, Kabashi, Ranieri, Rada; Galuppini (dal 24′ s.t. Marano), Nocciolini (dal 39′ s.t. Giovinco); Maistrello (Bagheria, Magli, Vicente, Lakti, Burgio, Silva). All. Diana.

Arbitro: Moriconi di Roma 2, ass. Lencioni di Lucca e Testi di Livorno, IV uomo Luciani di Roma 1.

Note. Ammoniti Foglia, Celjak, Marzorati, Capogna. Angoli: 2-3.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio