Seguici

Calcio

Pagelle | Lecco, a Novara un grande passaggio a vuoto. I piemontesi rinascono grazie anche a super Zunno. Buona la direzione arbitrale

Il classe 2001 è il migliore in campo: oltre al gol confeziona tante giocate di pregio, favorite dalla lunghezza dei blucelesti. De Tommaso promosso a pieni voti, Azzi l’Aquila migliore

Paulo Azzi BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Calcio Lecco 1912 5: un brusco risveglio dopo un inizio di 2021 strepitoso. Il Novara vince con merito, i blucelesti usano le armi sbagliate.

Pissardo 5,5: la deviazione di Cauz sulla stoccata di Migliorini è decisiva, ma dà l’idea di poter far meglio. Bruciato da Panico sul 3-0, incolpevole sul raddoppio. Un paio di buoni interventi nella ripresa.

Celjak 6: spesso e volentieri preso in mezzo, risulta essere comunque tra i pochi sufficienti.

Malgrati 6: quando la squadra si allunga va in difficoltà e il gol di Zunno n’è un esempio, ma nella ripresa compie una chiusura di straordinaria difficoltà.

Cauz 5: gravi responsabilità sulla rete di Migliorini, che lo anticipa e beffa. Dopo i fasti di mercoledì, una partita sottotono che ci può stare in un processo di crescita sin qui evidente.

(dal 29′ st Nannini sv).

Masini 5: evanescente in fase offensiva e in ritardo in fase difensiva. Anche per lui un passaggio a vuoto che non cancella quanto di buono fatto vedere fino a questo momento.

(dal 1′ st Marzorati 5,5: entra con la squadra lunga e, infatti, spesso e volentieri lo ritrovi palla al piede sulla trequarti. Tiene botta con l’esperienza, fino all’acuto finale di Panico).

Bolzoni 5,5: generalmente preciso negli appoggi, incappa in una giornata non facile al cospetto di un gran Collodel. Ha l’attenuante di una condizione fisica non ottimale: una settimana piena di lavoro lo aiuterà.

(dal 14′ st Marotta 5,5: da un po’ di dinamismo in più alla mediana, ma tecnicamente non riesce a incidere).

Foglia 5,5: rispetto a Bolzoni riesce a esercitare una pressione maggiore sui centrocampisti di casa nel primo tempo, ma nella ripresa va comunque in sofferenza.

(dal 29′ st Lora sv).

Azzi 6,5: sicuramente il migliore tra i blucelesti. A sinistra risulta essere una spina nel fianco, quando si sposta a destra arriva anche al tiro dal limite.

Mangni 5,5: qualche accelerazione, un cross interessante per Capogna, ma gira sempre troppo al largo dell’area di rigore.

(dal 25′ st Emmausso 5,5: pochi palloni toccati, non incide).

Capogna 5: l’unica occasione della partita, decisamente pesante, capita a lui e la scaraventa addosso a Lanni da meno di due metri. Con Migliorini in stato di grazia, non riesce a emergere.

Iocolano 5,5: poca pericolosità e troppi preziosismi che poco si sposano con la partita.

All. D’Agostino 5: se la squadra scende in campo con l’atteggiamento sbagliato, anche il tecnico ha le sue colpe. Buona seconda metà di prima frazione, nella ripresa prova a cambiare schieramento ma non è decisamente giornata.

Novara 7,5: i piemontesi risorgono nel giorno più importante, mettendo in campo tutte le loro caratteristiche migliori. Vittoria ampiamente meritata.

Lanni 6,5; Colombini 6 (dal 23′ s.t. Bellich 6,5), Pogliano 6, Corsinelli 6,5 (dal 29′ s.t. Lamanna sv), Migliorini 7 (dal 23′ s.t. Buzzegoli 6,5); Schiavi 6,5, Collodel 6,5; Piscitella 6 (dal 16′ s.t. Malotti 6), Lanini 6,5, Zunno 7,5 (dal 29′ s.t. Cisco 6,5); Panico 7. All. Banchieri 7.

Arbitro sig. De Tommaso di Rimini 6,5: una gara con agonistica, che gestisce come tale. I cartellini sono tutti sacrosanti e il tocco di Schiavi non sembra da rigore.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio